Contenuto sponsorizzato

Nettare e confettura di ribes, corniole in salamoia e mostarda. Al Merano Wine Festival il floricoltore Passerini

Titolare di un’azienda florovivaistica di Brentonico i suoi 5 prodotti che ha presentato alla commissione degustazione hanno ottenuto tutti il massimo del punteggio
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 23 ottobre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Solo chi dispone di prodotti di qualità eccellente è ammesso a partecipare al Wine Festival di Merano che comprende anche una sezione culinaria. La buona sorte ha premiato Paolo Passerini, titolare di un’azienda florovivaistica di Brentonico che comprende anche un comparto dedicato a prodotti naturali freschi o trasformati.

 

La partecipazione all’evento, che si svolgerà ai primi di novembre, è meritata. Il floricoltore di Brentonico ha presentato alla commissione di degustazione 5 prodotti: nettare di ribes nero; confettura di ribes nero; confettura di sambuco; corniole in salamoia e mostarda di corniole.

 

Tutti gli assaggi si sono conclusi con il massimo punteggio. La lavorazione è opera dell’azienda Ars Naturae di Ronzo Chienis gestita da Enrico Cappelletti

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato