Contenuto sponsorizzato

Passerini scopre il prezzemolo dei francesi dove si erano fermate le truppe di Vendome

Il floricoltore di Brentonico sarà ospite di Mela Verde domenica 15 ottobre. Oggetto del servizio sarà una specie particolare di prezzemolo da foglia denominato Cronil ritrovato dal trentino
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 10 ottobre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Paolo Passerini floricoltore di Brentonico sarà ospite di Mela Verde domenica 15 ottobre. Oggetto del servizio sarà una specie particolare di prezzemolo da foglia denominato Cronil. Sulla base di testimonianze raccolte da agricoltori anziani, Paolo Passerini ha perlustrato la zona e ha trovato le prime piantine di questo prezzemolo ricco di olio essenziale che dà il tipico aroma ma che non contiene apiolo, sostanze velenosa, a differenza di altre specie dello stesso genere.

 

Forte dell’incoraggiamento di ristoratori che hanno assaggiato il prezzemolo Cronil, l’intraprendente floricoltore si è rivolto ai ricercatori del CREA di Villazzano che hanno coltivato la pianta adottando modalità diverse.

 

Paolo Passerini ha a disposizione una modesta quantità di seme sufficiente per allargare la coltivazione del prezzemolo Cronil in altri piccoli campi prova. Nota storica conclusiva: il prezzemolo è stato rinvenuto in una località che aveva ospitato le truppe del generale francese Vendome. (fine ‘700) 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato