Contenuto sponsorizzato

Trentatré ettari di tunnel serra abbattuti dal maltempo tra Aurorafruit, Sant'Orsola e Levico Frutta

Il maltempo di fine ottobre ha devastato anche le coltivazioni di piccoli frutti e in particolare di fragole. Si stima servano 3 euro a metro quadro per ricostruire le coperture
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 14 novembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il vento fortissimo e persistente del 29 ottobre 2018 ha messo a terra molti tunnel serra che coprivano impianti di fragola situati sull’altopiano di Pinè, in Val dei Mocheni e lungo l’alta e bassa Valsugana.

 

La superficie interessata copre a stima 33 ettari che risultano così suddivisi per destinazione del prodotto a tre cooperative diverse: Aurorafruit 6,5 ettari, Sant’Orsola 16 ettari, Levico Frutta 8 ettari.

 

Luciano Mattivi, presidente di Aurorafruit, calcola che per rimettere in piedi le strutture portanti servano 3 euro a metro quadrato. La vetustà degli infissi renderebbe necessaria la loro sostituzione, adottando materiali e dimensioni rafforzati, anche in vista del ripetersi in futuro di simili eventi. Ciò comporterebbe però la perdita di un anno di prodotto. A fronte della spesa prevista, si auspica che la Provincia di Trento intervenga con un contributo adeguato.

 

Dal rapporto sono esclusi i privati che però hanno subito gli stessi danni.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 11:47

Mentre in questi giorni si è assistito a qualcosa di farsesco con i gilet arancioni scesi in piazza per dire che il coronavirus non esiste, che vogliono la lira e dicono no al 5G, con le proteste, separate dai primi, di Casa Pound e altri gruppi di estrema destra, domani si annunciano altre manifestazioni (con Lega e Fratelli d'Italia). Salvini oggi polemizza perché non gli viene concesso di deporre una corona all'Altare della Patria ma l'anno scorso, quando poteva farlo perché era istituzione, non aveva partecipato

01 giugno - 06:01

Il lockdown non ha fermato i giovani e il loro impegno per il futuro: i pensieri dei ragazzi e il loro lavoro con gli insegnanti è continuato e c’è stata la possibilità di portare a conclusione progetti cominciati prima della chiusura delle scuole. Ecco la lettera con le proposte della seconda media. La prof: ''Aspetteremo la risposta, poiché speriamo di venire presi in considerazione e, quando la riceveremo la condivideremo anche con i vostri lettori''

01 giugno - 10:21

Questo pomeriggio è previsto un incontro in videoconferenza tra associazioni e istituzioni per cercare di mettere in campo delle soluzioni. Intanto, però, già ieri in tanti sono finiti in strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato