Contenuto sponsorizzato

Un fatto inedito, la prima troticoltura di Alvise Vittori

Dopo la scomparsa avvenuta il 28 febbraio 2018, gli amici forestali gli hanno dedicato articoli scientifici ma anche divulgativi per illustrare e ricordare la sua molteplice attività. Tra i segreti scoperti nella ricerca di documenti, è emerso un fatto inedito
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 17 agosto 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Negli anni ’50 molti studenti trentini dopo la maturità liceale hanno frequentato la facoltà di Scienze forestali di Firenze, unica a livello nazionale.

 

Del gruppo ha fatto parte anche Alvise Vittori che i trentini hanno conosciuto ed apprezzato come idrobiologo.

 

Dopo la scomparsa avvenuta il 28 febbraio 2018, gli amici forestali gli hanno dedicato articoli scientifici ma anche divulgativi per illustrare e ricordare la sua molteplice attività.

 

Tra i segreti scoperti nella ricerca di documenti, è emerso un fatto finora inedito.

 

Anche da studente Alvise Vittori si è occupato di troticoltura collaborando con la famiglia Puccini di Arezzo.

 

La sua tesi di laurea ha avuto come tema l’ittiologia e non argomenti di carattere forestale.

 

Giudicata a pieni voti anche se l’argomento era piuttosto lontano da abeti e boschi cedui dell’Appennino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
28 novembre - 15:53
Si tratta di famiglie 'in uscita' da due progetti (Sei e Alice), in scadenza a dicembre 2022, realizzati in collaborazione con [...]
Cronaca
28 novembre - 13:06
I due sono responsabili di molteplici episodi di rapina e di una rissa, fatti peraltro aggravati, talvolta, dal porto di armi bianche
Cronaca
28 novembre - 13:37
Si tratta di 101 adulti e 95 minori, gli interventi sono indirizzati a minori, giovani, persone con disabilità e adulti in situazione di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato