Contenuto sponsorizzato

Un trucco per mantenere fresche le castagne

Si tratta della curatura e della conservazione in ricciaia, un antico metodo utilizzato per mantenere fresche le castagne
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 26 novembre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Ci sono due modi per mantenere fresche le castagne dopo la battitura e la raccolta, sgusciate o ancora nei ricci. Le descrive Giorgio Tomasi, esperto di castanicoltura, che si è occupato di coltivazione e difesa fitosanitaria dei castagni quando era in servizio presso la Stazione sperimentale agraria di S. Michele all'Adige.

 

Si tratta della curatura e della conservazione in ricciaia. La curatura consiste nel tenere per 9 giorni in acqua le castagne cambiando l’acqua ogni giorno. Le castagne messe a bagno liberano i tannini della buccia che ricoprono il frutto rendendolo impermeabile e quindi fresco per lungo tempo.

 

Alla ricciaia ricorrono ormai solo i castanicoltori anziani. I ricci integri si ammassano in luogo riparato. Il caldo, anche se non elevato, innesca un processo di auto-fermentazione che libera sostanze protettive. Nel comune di Albiano, fino a pochi decenni fa, le castagne si facevano sobbollire all’interno di brente da vino e si vendevano in occasione della fiera di S. Giuseppe infilate in collane. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

24 novembre - 21:37

L'Apss ha elaborato nuove linee guida per la gestione dei casi positivi nei luoghi di lavoro. Un intervento sollecitato anche da Cgil, Cisl e Uil in quanto in materia Covid, isolamenti e quarantene le procedure sono diventate piuttosto caotiche

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato