Contenuto sponsorizzato

Una fecondazione assistita per le trote della specie lacustre

Avvalendosi di elettropesca, gli addetti hanno catturato alcuni esemplari di trota, maschio e femmina, dai quali sono state spremute uova e materiale seminale
Dal blog di Sergio Ferrari - 06 dicembre 2017 - 19:10

Il 23 novembre gli ittiologi dell’Ufficio caccia e pesca della Provincia di Trento hanno coordinato un’operazione di fecondazione assistita di trote della specie lacustre che dal lago di Garda risalivano il torrente Sarca per deporre le uova a monte del lago.

 

Avvalendosi di elettropesca, gli addetti hanno catturato alcuni esemplari di trota, maschio e femmina, dai quali sono state spremute uova e materiale seminale. La fecondazione è avvenuta in vaschette riempite d’acqua. Le uova fecondate sono state portate nell’incubatoio di Dro gestito dall’Associazione pescatori dilettanti Basso Sarca. In primavera le uova embrionate saranno trasferite in telaini di lamiera forate denominate scatole Vibert che saranno collocate nello stesso torrente Sarca ma in tratti ritenuti adatti al loro sviluppo. Questi siti si trovano a monte di briglie che le trote da sole non riescono a superare. Gli esemplari catturati per la fecondazione sono stati rimessi in acqua.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 18 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 06:01

Con l'appello si chiede la progressiva eliminazione dell'uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l'istituzione di un biodistretto sull'intero territorio della regione. Sono tre i candidati presidenti che fino ad oggi hanno firmato: Antonella Valer, Filippo Castaldini e Filippo Degasperi.

18 ottobre - 20:21

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

18 ottobre - 19:43

Preoccupato per le politiche nazionali che potrebbero minare l'unità dell'Europa: "Una scelta suicida affidarsi a loro perché la vostra autonomia è nata dentro l'Europa unita". Giorgio Tonini: "Salvini non ha nemmeno permesso a Fugatti di mettere il suo nome nel simbolo. Che autonomia sarà se nemmeno il governatore sarà autonomo dal governo nazionale?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato