Contenuto sponsorizzato

Viticoltura 4.0, il progetto coinvolge cinque Università e due centri di ricerca del Triveneto, ma tutto va a rilento

Il piano prevede l'istituzione della Fondazione, che dovrebbe fare capo alla Regione Veneto e sollecitare finanziamenti anche da altre Regioni e Province
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 08 maggio 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Procede lentamente, ma sottotraccia il cammino del progetto Viticoltura 4.0 sottoscritto circa un anno fa da cinque Università e due centri di ricerca del Triveneto.

 

Dopo la presentazione avvenuta il 12 dicembre 2017 in occasione dell’assemblea annuale del Rive (Rassegna internazionale per la viticoltura e l’enologia) che si è svolta a Pordenone, il progetto è stato ripreso in esame dal comitato scientifico del Rive che si è riunito il 12 aprile nella stessa città.

 

Contenuti e finalità del progetto sono chiaramente definiti. Si tratta ora di stabilire la definizione e ripartizione degli incarichi di lavoro da affidare ai 7 sottoscrittori, tenendo conto delle singole competenze.

 

E’ affidata al professore Vasco Boato di Padova l’istituzione di una Fondazione incaricata di raccogliere fondi a sostegno del progetto.

 

La Fondazione dovrebbe fare capo alla Regione Veneto, ma sollecitare finanziamenti anche da altre Regioni e Province. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato