Contenuto sponsorizzato

Chiude la profumeria Limoni di via Oss Mazzurana

Nei mesi scorsi l'acquisizione del marchio da Douglas che è presente a Trento con un punto vendita. Sei dipendenti in mobilità (qui la spiegazione completa)

Pubblicato il - 29 December 2017 - 09:57

TRENTO. La profumeria Limoni di via Oss Mazzurana chiude i battenti. Le vetrine sono state oscurate e sono già partiti i lavori per liberare i locali. L'unico avviso, appeso sulla porta d'entrata, comunica che per gli acquisti i clienti possono rivolgersi alla profumeria Douglas sempre di via Oss Mazzurana oppure al punto vendita Limoni di Bolzano. Le sei dipendenti presenti nel punto vendita, da quanto si apprende, sono state messe in mobilità (QUI QUANTO ACCADUTO NEL DETTAGLIO).  

 

La chiusura arriva dopo qualche mese dalla conclusione dell’acquisizione di Limoni e La Gardenia, le due principali catene italiane di profumi e prodotti per la bellezza, da parte di profumerie Douglas.

 

Sempre quest'ultimo marchio ha concluso l’acquisizione della catena spagnola di profumerie Bodybell annunciando anche l'operazione con i negozi Perfumerìas If in Spagna. Interventi che porteranno Douglas a gestire oltre duemila profumerie in 19 Paesi europei.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 March - 05:01

I dati si stanno invertendo anche sul quadro delle ospedalizzazioni. Grande differenza pure sulla gestione delle varianti. In provincia di Bolzano sono stati trovati 630 casi (31 di mutazione sudafricana e 220 di inglese) mentre in Trentino sono 4 i casi di inglese finora identificati 

28 February - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 February - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato