Contenuto sponsorizzato

L'umanità che ha grande sete di diritti

Domani alla sala Rosa della Regione incontro con Riccardo Petrella, una delle voci internazionali più autorevoli nella promozione dei beni comuni a partire dall'acqua. L'invito all'economista è della casa editrice Il Margine che ha pubblicato il suo ultimo libro denso di fatti, analisi e proposte realizzabili. Collaborano anche Fondazione Fontana, Ipsia e Unimondo

Pubblicato il - 02 novembre 2017 - 12:33

TRENTO. Domani,  venerdì 3 novembre alle 18.00,  a Trento presso la Sala Rosa del Palazzo della Regione, le organizzazioni Casa Editrice Il Margine, Fondazione Fontana e Ipsia del Trentino e Unimondo, promuovono l’incontro di presentazione del nuovo libro di Riccardo Petrella, economista di fama internazionale e fondatore del Movimento per l’Acqua Bene comune. L’autore sarà introdotto dal giornalista internazionale Roberto Savio.

 

 NEL NOME DELL’UMANITA’ Un patto sociale mondiale tra tutti gli abitanti della Terra, edito dalla casa editrice Il Margine (Trento, 2017) all’interno di Orizzonti una collana che propone analisi, riflessioni, inchieste sui grandi temi con uno sguardo coraggioso e profondo su noi stessi, gli altri, il mondo. Il filo rosso del nuovo libro di Riccardo Petrella, una delle voci più autorevoli a livello internazionale sui beni comuni e in particolare sul diritto all'acqua, è questo.

 

L'umanità ha bisogno di un nuovo patto sociale mondiale, fondato sulla fine della globalizzazione guerriera, sulla cessazione di un’economia predatrice della vita sulla Terra, sullo sradicamento delle cause strutturali dell'ineguaglianza e dell’impoverimento dei più.

 

 Come? Il libro è ricco di fatti, di analisi, e di proposte di soluzioni realizzabili. L’autore chiama l’umanità a liberarsi dalla paura e dal pragmatismo cinico, a essere audace. Utopica, cioè costruttrice. Riccardo Petrella è presidente dell’Istituto europeo di ricerca sulla politica dell’acqua (Ierpe) . È tra i fondatori del Gruppo di Lisbona (1991), del Comitato internazionale per il contratto mondiale dell’acqua (1997) e dell’Università del Bene Comune.

 

L’INCONTRO.  L'autore che esporrà le tesi del suo libro. Petrella sarà introdotto da Roberto Savio giornalista e direttore per le relazioni internazionali dell’European Center for Peace and Development. Roberto Savio, personaggio di spicco in campo internazionale, ha fondato l’agenzia Inter Press Service, il Forum Sociale Mondiale e ha lavorato nel sistema delle Nazioni Unite come consulente di comunicazione in diversi Paesi a economie fragili.

 

 Moderatrice dell’incontro sarà Daniela Sicurelli, professoressa associata dell’Università degli Studi di Trento e ricercatrice nell’ambito della cooperazione allo sviluppo; politiche commerciali, di peacekeeping e ambientali. L’iniziativa, ad ingresso libero, è realizzata all’interno della World Social Agenda un progetto di Fondazione Fontana quest’anno dedicato ai temi “Partnership e Comunità” e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Trento. “Nel nome dell‘umanità” (ed. Il Margine 2017, Euro 15), è disponibile presso la Casa editrice e in libreria

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 15:44

Oltre ai dettagli, riferiti dallo stesso medico veterinario ai militari del Cites, su come M49 abbia più volte tentato di scagliarsi contro la recinzione, M57 ripeta dei movimenti ritmati, Dj3 non si nutra per paura degli altri due esemplari, ecco cosa hanno riportato i carabinieri nella loro relazione: ''Si è ritenuto necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gamma amminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49 (..) e M57''

01 ottobre - 17:03

Questa mattina la prima conferenza stampa di presentazione della nuova giunta comunale. Coesione, trasversalità, ascolto e concretezza: questi i valori che accompagneranno l’amministrazione per i prossimi 5 anni. Sul tema Covid, Ianeselli: “Santa Maria Maddalena inaccettabile. Pronti ad intervenire se necessario”

01 ottobre - 16:34

Dopo l'individuazione di un focolaio nel settore delle carni a Chiusa e i tanti casi trovati nelle scuole (con successive chiusure e quarantene di studenti e personale), l'Alto Adige registra un nuovo focolaio in un'azienda di lavorazione dell'alluminio a Bressanone. 25 i contagiati. L'azienda: "Contagi avvenuti in ambienti privati e nel carpooling"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato