Contenuto sponsorizzato

Smottamento ai Crozi, massi e sassi invadono la strada

E'successo intorno alle 21.30 di venerdì 17 novembre, la strada resterà chiusa per parte della giornata di sabato per permettere al geologo di effettuare i rilievi e le opportune verifiche. Vigili del fuoco volontari di Cognola sul posto

Di Luca Andreazza - 17 November 2017 - 23:19

COGNOLA. Smottamento intorno alle 21.30 di venerdì 17 novembre lungo la strada dei Crozi e diversi massi hanno invaso la carreggiata. Fortunatamente in quel momento non transitava nessuno e quindi non si registrano feriti oppure vetture danneggiate.

 

Sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco volontari di Cognola per mettere in sicurezza l'area e rimuovere i detriti dalla carreggiata.

Massi e sassi invadono la strada dei Crozi

 

Per parte della giornata di sabato la strada resterà chiusa al transito veicolare per permettere al geologo di effettuare i rilievi e le opportune verifiche.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 12:58

L’appello contro le “liberalizzazioni” volute da Fugatti, parte la campagna “Io la mascherina non la tolgo”. La denuncia: “Sono rimasta esterrefatta quando ho saputo che avrebbero allentato le restrizioni, eliminando l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. È come dire a tutte le persone più deboli di arrangiarsi''

03 December - 12:42

Quanto successo ieri non è uno strappo con Roma ma un atto che la regione avrebbe voluto porre in essere mesi fa ma che non ha potuto fare perché il consiglio era sciolto fino a metà ottobre. Di fatto è stata votata una legge per prendere provvedimenti come ha fatto Bolzano nella Fase-2 e a fine ottobre quando prima ha provato a tenere i bar e ristoranti aperti e poi si è autoproclamata zona rossa. E' un modo di gestire l'autonomia diverso da quello di Trento che non ha mai legiferato in materia e va avanti a ordinanze facilmente sospendibili come successo a fine ottobre

03 December - 11:36

A Capodanno coprifuoco più lungo. Ristoranti e bar possono aprire a pranzo a Natale, Santo Stefano, Capodanno e Epifania. Orario più lungo per i negozi. La cena dell'ultimo dell'anno può essere consumata solo in camera negli hotel

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato