Contenuto sponsorizzato

Abusa sessualmente della figlia di 5 anni. Condannato il padre 50enne

Per l'uomo una pena di 7 anni e mezzo e la perdita della potestà genitoriale

Pubblicato il - 03 febbraio 2018 - 08:49

TRENTO. Abusava sessualmente della figlia di 5 anni. Un uomo di 50 anni è stato condannato ad una pena di 7 anni e 6 mesi, la revoca della potestà famigliare, l'interdizione ai pubblici uffici, il divieto di lavorare in luoghi dove ci sono bambini e ad un risarcimento alle parte civile di 120 mila euro.

 

La vicenda è successa in un paese del Trentino dove l'uomo viveva con la sua compagna dalla quale aveva avuto la bimba ma si era anche ricongiunto con la propria famiglia lontana. Un ambiente famigliare che portava avanti in maniera tranquilla la propria quotidianità fino a quando, alla fine del 2015, la piccola di 5 anni dice alla madre di non voler più stare con il padre.

 

Quando la mamma chiese alla piccola per quale motivo, la risposta è di quelle che fa mancare il fiato. La bimba spiega, infatti, che il padre la tocca. Una frase che fa crollare la madre che immediatamente cerca di capire quello che sta succedendo. Si rivolge quindi ad una psicologa che giudica il racconto della bambina attendibile. Di seguito una visita ginecologica, secondo l'accusa, conferma la terribile storia, l'abuso che la piccola ha subito.

 

Arriva quindi la denuncia della donna e l'avvio del processo. Viene raccolta la testimonianza della piccola e il giudice e la difesa nominano due psichiatri e mentre il primo considera i fatti attendibili, il secondo solleva qualche dubbio. Il dibattimento viene portato avanti e il padre continua a dirsi non colpevole. Infine la sentenza. Il 50enne è stato condannato.     

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 19:43

Si trovava in acqua all'altezza della spiaggia davanti al Pescatore e all'Europa. Sembra si trovasse su un pedalò quando, una volta in acqua, è sprofondato. Ancora una volta il Nucleo sommozzatori (ancora non messo nelle condizioni di partire direttamente da Mattarello come accadeva negli scorsi anni) non è arrivato in tempo utile

05 luglio - 16:51
Il drammatico scontro è avvenuto intorno alle 15.30 di oggi, domenica 5 luglio, all'altezza del campo da tamburello tra Dro e Drena. Si è verificato un violentissimo scontro tra una vettura e una moto, quest'ultima con a bordo due persone
05 luglio - 14:00

La denuncia del Codacons: “Attraverso la voce ‘tassa Covid’, che va da un minimo di 2 euro dei parrucchieri ai 10 euro dei centri estetici fino ai 40 euro richiesti dalle officine, i consumatori sono stati colpiti da vere e proprie stangate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato