Contenuto sponsorizzato

Allerta meteo, esonda il Brenta a Levico, situazione difficile anche a Lavarone, paese sott'acqua

La Protezione civile ha diramato l'allarme rosso. Monitoraggi costanti, diversi fiumi e corsi d'acqua sotto osservazione. Il Sarca è uscito dagli argini (Qui articolo). Il Brenta in 24 ore è passato da 34 a 325 centimetri. A Lavarone situazione particolarmente dura

Di Luca Andreazza - 28 ottobre 2018 - 17:11

TRENTO. Situazione complicata in tutto il territorio provinciale per l'ondata di maltempo. La Protezione civile ha diramato l'allerta rossa, decine e decine le telefonate alla Centrale unica di emergenza tra allagamenti di scantinati e garage, smottamenti e interventi. 

 

Sono molte le zone monitorate per il pericolo di esondazioni di fiumi e torrentinumerosi i divieti di transito emessi urgentemente dai sindaci per alcune strade della provincia che costeggiano i corsi d'acqua (Qui articolo).

In queste ore è attiva l'unità di crisi, attivata h24 la Sala operativa per seguire l'evoluzione della perturbazione, che secondo le previsioni di Meteo Trentino, dopo un'attenuazione, dovrebbe tornare a intensificarsi dalla mattinata di domani. 

 

Sotto stretta osservazione da parte dei vigili del fuoco il fiume Sarca nella zona di confine tra Arco e Dro. Il corso d'acqua ha raggiunto livelli di guardia, tanto che in alcune zone di campagna è già uscito dagli argini (Qui articolo). Anche il Brenta è esondato sulla ciclabile e nelle zone di campagna tra Levico e Barco (il video sopra di Giampaolo Rizzonelli di MeteoTriveneto). In 24 ore il fiume è passato da 34 a 325 centimetri.

 

Esondazione del fiume Brenta tra Levico e Barco

Tra le situazioni particolarmente difficili si registra quella di Lavarone. Il paese è sott'acqua: almeno quattro alberghi e la piscina sono completamente allagati, così come le strade e le principali vie di comunicazione sono messe a dura prova dalla pioggia battente.

 

Il quadro è particolarmente duro, ma la macchina dei soccorsi è pienamente operativa. I vigili del fuoco di Lavarone si sono mossi tempestivamente per arginare le criticità e sono aiutati a far fronte all'emergenza anche dai corpi limitrofi, cioè Luserna, Folgaria e Vigolo Vattaro

 

Un pomeriggio particolarmente difficile, ma la situazione dovrebbe ritornare alla normalità nelle prossime ore in quanto tutto sembra sotto controllo, anche se continua a piovere e i monitoraggi sono costanti. 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 05:01

L'assessore all'Istruzione delinea le coordinate della riforma: ''Punteremo sull'apprendimento linguistico in tenera età e sulla valorizzazione delle competenze dei professori''

22 febbraio - 19:39

Nuova riunione del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza. Presenti i sindaci di Castelfondo e Vallarsa e l'esperto dell'Ispra Genovesi. Vagliate diverse soluzioni: "Nessun abbattimento''

22 febbraio - 18:19

Il presidente del Consiglio provinciale allo stesso tavolo con Fugatti durante l'incontro a Vigolo Vattaro. Ghezzi: "Intaccata la sua credibilità istituzionale". Rossi: "Dorigatti non lo avrebbe mai fatto". Marini: "Questa volta ha esagerato"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato