Contenuto sponsorizzato

Allerta meteo, esonda il Brenta a Levico, situazione difficile anche a Lavarone, paese sott'acqua

La Protezione civile ha diramato l'allarme rosso. Monitoraggi costanti, diversi fiumi e corsi d'acqua sotto osservazione. Il Sarca è uscito dagli argini (Qui articolo). Il Brenta in 24 ore è passato da 34 a 325 centimetri. A Lavarone situazione particolarmente dura

Di Luca Andreazza - 28 ottobre 2018 - 17:11

TRENTO. Situazione complicata in tutto il territorio provinciale per l'ondata di maltempo. La Protezione civile ha diramato l'allerta rossa, decine e decine le telefonate alla Centrale unica di emergenza tra allagamenti di scantinati e garage, smottamenti e interventi. 

 

Sono molte le zone monitorate per il pericolo di esondazioni di fiumi e torrentinumerosi i divieti di transito emessi urgentemente dai sindaci per alcune strade della provincia che costeggiano i corsi d'acqua (Qui articolo).

In queste ore è attiva l'unità di crisi, attivata h24 la Sala operativa per seguire l'evoluzione della perturbazione, che secondo le previsioni di Meteo Trentino, dopo un'attenuazione, dovrebbe tornare a intensificarsi dalla mattinata di domani. 

 

Sotto stretta osservazione da parte dei vigili del fuoco il fiume Sarca nella zona di confine tra Arco e Dro. Il corso d'acqua ha raggiunto livelli di guardia, tanto che in alcune zone di campagna è già uscito dagli argini (Qui articolo). Anche il Brenta è esondato sulla ciclabile e nelle zone di campagna tra Levico e Barco (il video sopra di Giampaolo Rizzonelli di MeteoTriveneto). In 24 ore il fiume è passato da 34 a 325 centimetri.

 

Esondazione del fiume Brenta tra Levico e Barco

Tra le situazioni particolarmente difficili si registra quella di Lavarone. Il paese è sott'acqua: almeno quattro alberghi e la piscina sono completamente allagati, così come le strade e le principali vie di comunicazione sono messe a dura prova dalla pioggia battente.

 

Il quadro è particolarmente duro, ma la macchina dei soccorsi è pienamente operativa. I vigili del fuoco di Lavarone si sono mossi tempestivamente per arginare le criticità e sono aiutati a far fronte all'emergenza anche dai corpi limitrofi, cioè Luserna, Folgaria e Vigolo Vattaro

 

Un pomeriggio particolarmente difficile, ma la situazione dovrebbe ritornare alla normalità nelle prossime ore in quanto tutto sembra sotto controllo, anche se continua a piovere e i monitoraggi sono costanti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato