Contenuto sponsorizzato

Ancora un incidente sul lavoro, un uomo travolto da un palo

Sul posto i vigili del fuoco volontari di Ragoli e le forze dell'ordine. L'elicottero a causa della debbia non è riuscito a raggiungere il luogo dell'incidente ma è stato costretto a fermarsi alle Sarche. 

Pubblicato il - 15 maggio 2018 - 18:57

TRE VILLE. Grave incidente sul lavoro poco prima delle 18 a Ragoli nel Comune di Tre Ville-Madonna di Campiglio.

Un uomo, dipendente dell'azienda meccanica Omr Doors, specializzata nella lavorazione a freddo della lamiera, secondo le prime informazioni, si trovava su un muletto quando è stato colpito da un palo.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e elicottero, i vigili del fuoco volontari di Ragoli e i carabinieri di Tione per effettuare i rilievi e ricostruire l'esatta dinamica.

 

Per quanto riguarda i soccorsi l'elicottero è stato costretto ad atterrare alle Sarche a causa delle nebbia. L'uomo ferito, ma non in pericolo di vita, è stato quindi trasportato in ambulanza fino al mezzo per poi essere elitrasportato al Santa Chiara.  

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
20 settembre - 09:06

Ogni elettore potrà votare nel proprio seggio, indicato sulla tessera elettorale personale oggi dalle ore 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15

19 settembre - 20:24

Le associazioni ambientaliste intervengono dopo il falso attacco ai due forestali: “Strano che Fugatti ne abbia parlato solo dopo le due sentenze del Tar. L’attuale non gestione dei grandi carnivori ha rimosso tutta la corretta informazione, spingendo invece su quella denigratoria”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato