Contenuto sponsorizzato

Arriva la pista ciclopedonale che collegherà Campotrentino con Roncafort. Serviranno 460 giorni di lavoro

Il costo dell'opera di 2 milioni e 300 mila euro. Di questi, 540 mila euro andranno a coprire i costi degli espropri

Pubblicato il - 08 giugno 2018 - 16:36

TRENTO. Sarà lungo quasi 2 chilometri il nuovo percorso ciclopedonale previsto lungo via Maccani e via Caneppele e che porterà a collegare Campotrentino con Roncafort e quindi quest'ultimo centro con la città. “Un'opera molto attesa da parte dei cittadini” ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Trento, Italo Gilmozzi.

 

Complessivamente la pista ciclopedonale inizierà all'incrocio tra via Maccani e via Maestri del Lavoro e si svilupperà per una lunghezza di circa 1,7 chilometri per terminare alla rotatoria situata in località Roncafort (all'incrocio con via dell'Asilo e via S. Giovanni Nepomuceno).

 

Sarà la continuazione della pista ciclopedonale recentemente realizzata fino a via Maestri del Lavoro e permetterà anche un collegamento con il nuovo parco di Roncafort.

 

Il percorso delle pista avrà una ampiezza di 3 metri. Per la realizzazione sono stati espropriati 2100 metri di superficie. Sarà inoltre mantenuta l'alberata presente e dove manca verrà invece messa.

 

Il costo totale dell'opera è di 2 milioni e 300 mila euro e di questi 540 mila euro riguardano i costi di espropriazione. L'inizio dei lavori è previsto per l'autunno del prossimo anno. Dureranno 460 giorni per conclusione alla fine del 2020.

 

Descrizione dell’intervento

 

1° tratto – via Maccani, da via Maestri del Lavoro fino alla rotatoria incrocio con via Detassis (220 metri)

A causa dei parcheggi di numerose attività commerciali e di edifici adiacenti alla strada si prevede una leggera deviazione della stessa verso ovest per allargare adeguatamente i marciapiedi esistenti ad est e per ottenere delle larghezze idonee al percorso ciclopedonale, occupando in parte le proprietà private adiacenti. In questo tratto verrà pertanto realizzato il nuovo percorso che terminerà nel percorso già esistente all'altezza della rotatoria sopra menzionata. Sul lato opposto verrà rifatto un breve tratto di marciapiede in prossimità dell'incrocio con Via Don Guetti e verrà spostato verso sud l'attraversamento pedonale esistente.

 

 

2° tratto – via Maccani, da rotatoria incrocio con via Detassis a via Goio (410 metri)

A nord della rotatoria esistente verranno leggermente rettificati le aiuole ed il marciapiede esistenti sul lato est della carreggiata per il nuovo percorso ciclopedonale; proseguendo verrà eseguito un allargamento del marciapiede esistente, occupando le proprietà private confinanti, per ottenere una nuova aiuola con alberature oltre al nuovo percorso ciclopedonale fino all'incrocio con via Goio.

 

3° tratto – via Caneppele, da via Goio a via dell'Asilo (400 metri)

In questo primo tratto di via Caneppele si rende necessaria una deviazione verso ovest della attuale sede stradale per allargare il marciapiede esistente sul lato est per realizzare il nuovo percorso ciclopedonale ed una aiuola alberata di separazione con la strada. Ciò comporterà il rifacimento della strada e pure del marciapiede esistente sul lato ovest, che andranno ad invadere le proprietà private adiacenti.

 

4° tratto – via Caneppele, da via dell'Asilo alla rotatoria di Roncafort (440 metri)

Su questo tratto, per circa 240 metri, è previsto ancora un allargamento della carreggiata sul lato ovest, invadendo le proprietà private esistenti, al fine di ampliare il marciapiede esistente ad est per portare la larghezza sino ai 3 metri necessari alla ciclabile. Proseguendo verso nord il tracciato stradale ritornerà nella posizione esistente e verrà realizzato il nuovo percorso ciclopedonale e la nuova aiuola alberata occupando l'area esistente ad est della strada.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato