Contenuto sponsorizzato

Realizzato il nuovo sottopasso per Le Albere. Ora arriva il percorso ciclopedonale e la rotonda in via Giusti

L'intera opera costerà 4 milioni di euro e allo stato attuale è già in grande avanzamento.  Il manufatto, del peso di ben 3.400 tonnellate e di larghezza netta pari a 13 metri, è stato costruito sul lato est della linea ferroviaria in circa 2 mesi e successivamente spinto per circa 35 metri mediante martinetti oleodinamici esercitanti una spinta sul contro-muro

Pubblicato il - 30 maggio 2019 - 13:12

TRENTO. Per la realizzazione dell’opera è previsto un costo complessivo di 4 milioni di euro e con questo intervento verrà completata la serie di collegamenti tra la città e il quartiere Le Albere per mettere in connessione una serie di strutture sia pubbliche che private, quali residenze, uffici, negozi, spazi culturali, aree congressuali, ricreative e museali e un grande parco cittadino. Il progetto consiste principalmente nella costruzione di un sottopasso ferroviario in calcestruzzo armato sotto la ferrovia del Brennero e della Valsugana, e nella realizzazione della strada di collegamento all’interno dell’area ex aziende agrarie tra l’area ex Michelin (complesso Le Albere), in corrispondenza della nuova Biblioteca Universitaria, e via Giusti, in corrispondenza dell’incrocio con via Perini, che verrà sostituito da una rotatoria.

 

A lato del nuovo collegamento viabilistico sono previsti percorsi pedonali e ciclabili, che verranno raccordati con la ciclabile esistente di via Veneto e via Bezzi, con alberature e aree a verde, oltre un nuovo impianto di illuminazione pubblica. La consegna dei lavori è avvenuta nel mese di gennaio 2019, successivamente alla bonifica bellica dell’area di cantiere. Come lavori preparatori l'impresa appaltatrice ha provveduto nel corso del mese di gennaio alla rimozione e spostamento dei sotto-servizi interferenti con i lavori.

 

Successivamente sono iniziate le operazioni di scavo e la formazione del muro di spinta della struttura in calcestruzzo del sottopasso ferroviario. Il manufatto, del peso di ben 3.400 tonnellate e di larghezza netta pari a 13 metri, è stato costruito sul lato est della linea ferroviaria in circa 2 mesi e successivamente spinto per circa 35 metri mediante martinetti oleodinamici esercitanti una spinta sul contro-muro in cemento armato precedentemente realizzato. Al fine di garantire durante tutta la durata dei lavori la continuità dell’esercizio della linea ferroviaria sovrastante il sottopasso è stato necessario realizzare un sistema provvisorio di sostegno dei binari.

 

Allo stato attuale sono terminati i lavori di costruzione del sottopasso sotto la sede ferroviaria; nei prossimi mesi i lavori proseguiranno con le opere stradali (viabilità, percorso pedonale e ciclabile, rotatoria su via Giusti) il cui termine è previsto per la fine del 2019.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
01 dicembre - 20:18
I consiglieri hanno presentato una mozione con la quale viene chiesto alla Giunta Provinciale di adottare i necessari provvedimenti affinché [...]
Cronaca
01 dicembre - 19:50
Incidente per un boscaiolo in Valsugana. Complessa operazione di soccorso nell'area boschiva di Scurelle. Una persona trasferita in elicottero [...]
Cronaca
01 dicembre - 20:37
Diversi gli incendi divampati in poche ore in val Rendena. A fuoco un fienile a Caderzone Terme, una baracca con le cataste di legna tra [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato