Contenuto sponsorizzato

Elezioni, si è votato anche al carcere di Spini: "Affluenza in crescita"

Le operazioni si sono svolte senza particolari criticità e l'affluenza è stata nettamente superiore alle votazioni precedenti. La Garante provinciale dei diritti dei detenuti: "Necessaria una riforma dell'ordinamento penitenziario"

Pubblicato il - 04 marzo 2018 - 22:13

TRENTO. Ultimi istanti per esprimere la propria preferenza, grande affluenza nelle urne sparse sul territorio (Qui articolo) e si è votato anche al carcere di Spini.

 

"Le operazioni - spiega Antonia Menghini, Garante provinciale dei diritti dei detenuti - si sono svolte senza particolari criticità e l'affluenza è stata nettamente superiore alle votazioni precedenti. Ringrazio il presidente e i due scrutatori del seggio elettorale, che si sono prodigati per garantire la corretta modalità di espressione del diritto di voto da parte dei detenuti, oltre all'ufficio matricola della Casa circondariale che ha validamente operato nel seguire le procedure di accesso al voto".

 

Un momento per esprimere un appello: "E' necessaria - conclude Menghini - una riforma dell'ordinamento penitenziario, che risale al lontano 1975. In particolare, non posso non esprimere convinto apprezzamento per quanto si prevede nello schema di decreto legislativo attuativo della legge delega Orlando in relazione alla vita detentiva ed ai diritti dei detenuti".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato