Contenuto sponsorizzato

Esplosione al centro profughi di Appiano, trovato un cartello con una svastica e scritte razziste

E' successo all'ex caserma Mercanti nel paese di Appiano nel corso della notte tra sabato 19 e domenica 20 maggio

Pubblicato il - 21 maggio 2018 - 08:55

APPIANO. Attentato al centro di accoglienza per i richiedenti asilo di Appiano ospitato nell'ex caserma Mercanti. Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 maggio sconosciuti hanno fatto scoppiare davanti al cancello d'entrata una carica che ha provocato una forte esplosione.

 

E' stato inoltre lasciato un cartello con una svastica, una croce celtica e scritte razziste contro gli ospiti del centro.

 

L'associazione Volontarius che gestisce la struttura su incarico della Provincia di Bolzano ha espresso la propria condanna per l'intimidazione nei confronti degli ospiti e degli operatori.

 

“Si tratta – viene spiegato in una nota – di un atto criminale che evidentemente vuole minare gli sforzi messi in campo da istituzioni e associazioni per dare una risposta solidale e concreta all'inclusione nella nostra società di persone fuggite da situazioni di guerra, persecuzioni e minacce alla loro incolumità”.

 

Il centro di Appiano è attivo da due anni e ospita al momento 39 richiedenti asilo e svolge diverse attività tra le quali corsi di formazione e di lingue. Sono 28 gli ospiti che hanno contratti a tempo determinato e altri 10 stanno svolgendo corsi per inserirsi nel settore turistico alberghiero.

 

Negli ultimi mesi, inoltre, si è instaurata anche una importante collaborazione con la popolazione di aiuto e assistenza agli ospiti del centro.

 

Per quanto riguarda l'atto criminale, sono in corso le indagini da parte delle forze dell'ordine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.35 del 11 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 dicembre - 05:01

A sinistra sembra cominciato il gioco più amato di quest'area politica: la tafazziana scissione. Il partito di Boato e Coppola probabilmente conta di sfruttare l'onda lunga dei movimenti ambientalisti in Europa ma proprio nome e simbolo rischiano di renderli poco attrattivi e di legarli a vecchie logiche. Molto dispiaciuto il presidente di Futura: ''Non sarà una lista in più a darci maggiore chance di vittoria''

11 dicembre - 19:46

Il versamento a Fratelli d'Italia è apparso nell'ultima inchiesta fatta dall'Espresso. L'attuale presidente dell'associazione è Sergio Berlato, ex Alleanza Nazionale e eletto in Europarlamento quest'anno con Fratelli d'Italia. L'ex presidente dei cacciatori è stata eletta nel 2018 in Parlamento sempre con il partito della Meloni 

11 dicembre - 16:21

Il sindacato si scaglia contro il disegno di legge sponsorizzato da Fugatti “Ritorsioni della provincia verso i familiari dei condannati”. Qualora la norma fosse approvata la Fiom fa appello al governo nazionale “affinché blocchi questo gravissima e insensata deriva della democrazia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato