Contenuto sponsorizzato

Svastiche, ''Ss'' e orrende scritte fuori dal PalaTrento nel giorno del trasferimento dei profughi. Alchemica: ''Appello agli street artist, cancelliamo l'odio!''

Sono comparse fuori dal palazzetto dove giocano Aquila Basket e Trentino Volley proprio nel giorno in cui un'ottantina di migranti vengono spostati dal campo di Rovereto alla residenza Fersina. L'associazione culturale lancia la richiesta per cancellarle e trasformarle in qualcosa di buono

Di Luca Pianesi - 15 aprile 2019 - 19:15

TRENTO. ''Negri tutti accoppati'', ''Veniamo a prendervi tutti'', ''voglio tagliarvi la gola merde'' e poi Ss e svastiche naziste. Questo l'imbarazzante spettacolo che si trova davanti chi arriva al PalaTrento, il palazzetto della Serie A, il palazzetto di Dolomiti Energia Aquila Basket e Itas Trentino Volley. Delle scritte violente, razziste, gigantesche, inquietanti che appaiono su uno dei muri del parcheggio della struttura nel giorno in cui un ottantina di richiedenti asilo vengono trasferiti da Rovereto a Trento, dal campo di Marco di Rovereto alla Residenza Fersina di Trento Sud.

 

 

Scritte orrende indegne per una città civile come Trento che arrivano a poco meno di un mese dagli altrettanto inquietanti manifesti affissi su alcuni spazzi pubblici che ricordavano i 100 anni della nascita del fascismo (per l'esattezza il 23 marzo 1919 Mussolini fondava il ''movimento dei Fasci di Combattimento'' poi trasformati in partito nazionale fascista nel '21 QUI ARTICOLO). Ma mentre monta l'odio e violenza e ignoranza paiono avere sempre più terreno fertile, fortunatamente c'è chi è pronto a reagire nel modo più giusto: l'associazione Alchemica, infatti, ha lanciato, sui social, un ''appello a tutti gli street artist all'ascolto! Cancelliamo l'odio!''.

 

Associazione di promozione artistica e contaminazione culturale, (che ha base a Trento ma raggiunge anche Verona, Bologna e Matera) che ha l’obiettivo di catalizzare energie e risorse di giovani artisti contemporanei e vuole valorizzare l’arte e la creatività in provincia di Trento, Alchemica, ha deciso di invitare tutti gli artisti della bomboletta a coprire quegli scempi trasformandoli in qualcosa di buono. Sono, quindi, stati lanciati degli hashtag (#TavoloStreetArtTrento#NoOdiosuiNostriMuri). Sul tema si è espresso anche l'Osservatorio contro i fascismi del Trentino Alto Adige e i rappresentanti degli studenti dell'Udu 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

25 aprile - 16:38

Non va più bene nemmeno che le oche facciano i loro bisogni nel loro habitat naturale, su dei prati in riva al lago: Oss Emer ha già emesso un'ordinanza per farle rimuovere e portare in una fattoria vicina. Wwf, Lipu, Pan - Eppaa e Legambiente: ''Pronte a ricorrere in sede giuridica. Quelle oche selvatiche sono nate in natura e si recano su quei prati essenzialmente in inverno quindi non creano problemi al turismo'' 

25 aprile - 16:14

Un'auto nell'affrontare una curva prima dell'abitato di Nogarè ha stretto troppo la traiettoria per uscire di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato