Contenuto sponsorizzato

Svastiche, ''Ss'' e orrende scritte fuori dal PalaTrento nel giorno del trasferimento dei profughi. Alchemica: ''Appello agli street artist, cancelliamo l'odio!''

Sono comparse fuori dal palazzetto dove giocano Aquila Basket e Trentino Volley proprio nel giorno in cui un'ottantina di migranti vengono spostati dal campo di Rovereto alla residenza Fersina. L'associazione culturale lancia la richiesta per cancellarle e trasformarle in qualcosa di buono

Di Luca Pianesi - 15 aprile 2019 - 19:15

TRENTO. ''Negri tutti accoppati'', ''Veniamo a prendervi tutti'', ''voglio tagliarvi la gola merde'' e poi Ss e svastiche naziste. Questo l'imbarazzante spettacolo che si trova davanti chi arriva al PalaTrento, il palazzetto della Serie A, il palazzetto di Dolomiti Energia Aquila Basket e Itas Trentino Volley. Delle scritte violente, razziste, gigantesche, inquietanti che appaiono su uno dei muri del parcheggio della struttura nel giorno in cui un ottantina di richiedenti asilo vengono trasferiti da Rovereto a Trento, dal campo di Marco di Rovereto alla Residenza Fersina di Trento Sud.

 

 

Scritte orrende indegne per una città civile come Trento che arrivano a poco meno di un mese dagli altrettanto inquietanti manifesti affissi su alcuni spazzi pubblici che ricordavano i 100 anni della nascita del fascismo (per l'esattezza il 23 marzo 1919 Mussolini fondava il ''movimento dei Fasci di Combattimento'' poi trasformati in partito nazionale fascista nel '21 QUI ARTICOLO). Ma mentre monta l'odio e violenza e ignoranza paiono avere sempre più terreno fertile, fortunatamente c'è chi è pronto a reagire nel modo più giusto: l'associazione Alchemica, infatti, ha lanciato, sui social, un ''appello a tutti gli street artist all'ascolto! Cancelliamo l'odio!''.

 

Associazione di promozione artistica e contaminazione culturale, (che ha base a Trento ma raggiunge anche Verona, Bologna e Matera) che ha l’obiettivo di catalizzare energie e risorse di giovani artisti contemporanei e vuole valorizzare l’arte e la creatività in provincia di Trento, Alchemica, ha deciso di invitare tutti gli artisti della bomboletta a coprire quegli scempi trasformandoli in qualcosa di buono. Sono, quindi, stati lanciati degli hashtag (#TavoloStreetArtTrento#NoOdiosuiNostriMuri). Sul tema si è espresso anche l'Osservatorio contro i fascismi del Trentino Alto Adige e i rappresentanti degli studenti dell'Udu 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato