Contenuto sponsorizzato

Gli anarchici patteggiano e i soldi vanno alla parrocchia

I due anarchici accusati di ricettazione per aver rubato un cartellone dell'Associazione Torre Vanga in appello hanno deciso di patteggiare e risarcire. I soldi saranno devoluti alla chiesa di Santa Maria 

Pubblicato il - 11 ottobre 2018 - 08:51

TRENTO. Dopo una condanna in primo grado ieri, in appello, hanno deciso di patteggiare. I due anarchici che nel 2015 erano tra gli occupanti della “Nave Assillo” in via San Pio X e che erano accusati di ricettazione per aver rubato un cartellone dell'Associazione Torre Vanga, hanno deciso di versare un risarcimento di alcune centinaia di euro per arrivare ad uno sconto di pena.

 

Al termine del processo, quindi, i due anarchici, con il patteggiamento hanno risarcito il comitato con alcune centinaia di euro e convertito la reclusione con 4 mila euro ciascuno di multa.

 

I fatti risalgono a circa 3 anni fa quando in via San Pio X un gruppo di anarchici stava occupando un edificio, la cosiddetta “Nave”. Durante quel periodo alcuni di loro rubarono uno dei cartelloni che l'Associazione Torre Vanga aveva deciso di appendere, come iniziativa natalizia, nelle vie tra piazza de la Portela e piazza Santa Maria Maggiore.

 

Nicola Guanti, tra i promotori dell'iniziativa messa in campo dall'associazione, dopo essere stato avvisato che il cartellone si trovava in via San Pio X, proprio sul palazzo occupato dagli anarchici, decise di andare a recuperarlo ricevendo però insulti e anche un secchio di calcinacci sulla macchina. Quest'ultimo reato fu estinto per oblazione mentre il processo è proseguito fino a ieri per il cartello rubato.

 

Come già detto, dopo una prima condanna in primo grado, i due anarchici coinvolti hanno deciso di patteggiare e risarcire l'associazione. I soldi che i due giovani daranno all'Associazione Torre Vanga, saranno poi consegnati alla Chiesa di Santa Maria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato