Contenuto sponsorizzato

Grave incidente nella notte in Valsugana, tra i feriti anche una bimba di tre anni

Ennesimo scontro sulla Statale 47, questa volta all'altezza del Faro. Sul posto ambulanze e vigili del fuoco. Traffico paralizzato. Tre le persone ferite

Pubblicato il - 07 ottobre 2018 - 10:29

TRENTO. E' successo poco dopo le 22, l'ennesimo incidente sulla famigerata Statale 47. Due macchine si sono scontrate questa volta nel tratto tra la Meridiana e il Faro, forse a causa della velocità, forse del manto stradale bagnato dalla pioggia o per colpa dell'illuminazione quasi assente, tanto da obbligare i Vigili del Fuoco, giunti velocemente sul posto, a usare potenti fari per far luce ai soccorritori. 

 

La situazione è risultata subito grave agli automobilisti che per primi hanno raggiunto l'incidente e che per primi hanno prestato i soccorsi. L'allarme è stato subito lanciato e prontamente raccolto dalla Centrale Unica di Emergenza che ha inviato sul posto tre ambulanze e un'auto medica.

 

Anche ai Vigli del Fuoco è arrivata la selettiva: "Portasi sul luogo dell'incidente con le pinze idrauliche, feriti incastrati nelle lamiere". Tre i feriti, una donna di 46 anni rimasta bloccata all'interno della vettura, un ragazzo di 23 anni e una bambina di appena tre anni.

 

Le operazioni di soccorso sono state complicate dal fatto che una delle automobili si è accartocciata, impedendo al personale sanitario di raggiungere una delle persone ferite. I pompieri hanno azionato la pinza idraulica per tranciare i giunti delle porte e permettere l'uscita della persona intrappolata. 

 

Il personale sanitario, con il medico rianimatore, ha stabilizzato i feriti che sono stati successivamente trasportati all'ospedale Santa Chiara di Trento. Dalle prime informazioni, sembra che tutti e tre fossero coscienti e che i medici abbiano riscontrato traumi e fratture. Risultano tuttora ricoverati ma non in pericolo di vita.

 

La dinamica è ancora al vaglio delle forze dell'ordine, ma sembra un conducente abbia perso il controllo dell'auto in un tratto di curva, forse tradito dal fondo stradale reso viscido dalla pioggia, per schiantarsi frontalmente contro il veicolo che proveniva in senso opposto.

 

In aiuto al corpo dei pompieri di Pergine Valsugana, sono partiti da Trento anche i Vigili del Fuoco Permanenti che hanno chiuso il tratto stradale per agevolare l'intervento di soccorso. La strada è rimasta chiusa per due ore, con il traffico deviato sulla sponda opposta del lago. Per la gestione della viabilità sono stati mobilitati anche i Vigili del Fuoco di Caldonazzo

 

Gravi le ripercussioni alla viabilità, modificata per consentire ai soccorsi di intervenire, il traffico è stato deviato lungo la destra del lago di Caldonazzo, mentre chi guidava verso Borgo ha dovuto transitare per l'abitato di Tenna.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 15:57

Il capogruppo di Agire spiega : "Dal '78 ad oggi abbiamo avuto più di 6 milioni di aborti, ovviamente non mi permetto di giudicare, però non posso tacere sul fatto che in quei 6 milioni, non c'erano solo bambini di sesso maschile ma anche di sesso femminile. Anche in questo caso è femminicidio”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato