Contenuto sponsorizzato

La posta arriverà tutti i giorni, per evitare la consegna a giorni alterni la Provincia mette 10 milioni

La convenzione prevede un impegno economico della Provincia di Trento che raggiunge la cifra di 10.612.170 euro, più o meno 3 milioni e mezzo all'anno per i prossimi tre anni. Salvaguardia della coesione delle zone montane

Di Domenico Florenzano - 08 febbraio 2018 - 17:29

TRENTO. La consegna dei quotidiani e della posta urgente torna ad avere frequenza giornaliera. Dal mese di dicembre, infatti, Poste italiane aveva avviato la consegna a giorni alterni in 156 Comuni del Trentino ma un accordo con la Provincia farà tornare tutto come prima.

 

La convenzione prevede un impegno economico della Provincia di Trento che raggiunge la cifra di 10.612.170 euro, più o meno 3 milioni e mezzo all'anno per i prossimi tre anni. Ma sono anche altre le novità: sono previsti altri servizi sperimentali, come l’installazione di nuove cassette nelle periferie, cassette per la corrispondenza internazionale e una cassetta destinata all’e-commerce.

 

Saranno anche rafforzate e migliorate le prestazioni, garantendo un servizio adatto a un territorio di montagna, ma la conseguenza principale di questo accordo sarà quello dell'incremento di personale. L'azienda postale avvierà nei prossimi mesi il reclutamento di nuovo staff per svolgere al meglio tutti i servizi.

 

Verranno inserite nelle zone periferiche diverse caselle postali, destinate al recapito degli invii per i cittadini richiedenti, 10 bussole delle lettere azzurre per la corrispondenza internazionale e una cassetta adibita all’e-commerce, con la possibilità di aumentarne il numero nel caso in cui il servizio si rilevasse utile e proficuo.

 

Saranno messi a disposizione per le Poste 20 mezzi ecologici, tutti gli uffici postali saranno provvisti di un accesso wifi e i portalettere avranno in dotazione gli strumenti adeguati per effettuare i servizi elettronici.

 

Infine Poste Italiane si impegnerà a non ridurre il numero degli Uffici che si trovano in Comuni abitati da meno di 5 mila abitanti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

19 novembre - 20:12

I contesti più critici sono rappresentati dalle frane verificatesi nel fondo valle e dalle valanghe in alta quota, la Pat: “Monitoriamo la situazione”. Rimane chiusa la strada statale 240, che collega Riva del Garda con Torbole, per la possibilità che altri massi si stacchino dal Monte Brione

19 novembre - 19:32
L'incidente è avvenuto intorno alle 17.45 nel centro abitato di Tiarno di Sopra, dove due vetture sono arrivate alla collisione. Dopo l'impatto i veicoli sono rimasti in mezzo alla strada a compromettere la viabilità. In azione ambulanze, vigili del fuoco di Tiarno di Sopra e forze dell'ordine
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato