Contenuto sponsorizzato

Li travolge una valanga, morta anche la terza alpinista estratta sul Gran Zebrù

La giovane era l'unica sopravvissuta alla tragedia che aveva ucciso sul colpo gli altri due escursionisti che erano con lei. Portata al Santa Chiara ha perso la vita anche lei

Pubblicato il - 22 marzo 2018 - 18:35

BOLZANO. Sono tre le vittime della terribile valanga che questa mattina ha travolto una comitiva sul Gran Zebrù. Dopo i due alpinisti austriaci che avevano perso la vita sul colpo anche una terza persona, una ragazza di 32 anni, sempre austriaca, che era stata ricoverata d'urgenza all'Ospedale Santa Chiara di Trento in gravi condizioni non ce l'ha fatta.

 

I fatti si sono svolti dopo che una slavina si era staccata a quota 3.200 metri intorno alle 10.30 nei pressi di passo Bottiglia nella zona dell'Ortles. La comitiva era stata investita dalla neve. Immediato l'allarme lanciato da alcuni escursionisti che si trovavano a Cima Solda e sul posto si sono portati gli elicotteri Pelikan e Aiut Alpin per permettere agli uomini del soccorso alpino di Solda di intervenire.

 

Purtroppo i due alpinisti erano già morti quando sono stati estratti dalla neve, mentre la ragazza classe '88 è stata elitrasportata in ipotermia a Trento: ricoverata in terapia intensiva al Santa Chiara nel pomeriggio ha perso la vita.

 

I tre alpinisti avevano pernottato al rifugio Casati per intraprendere questa mattina l’escursione sul Gran Zebrù. La valanga li ha investiti, mentre stavano salendo sul lato est della montagna.

 

Gli escursionisti, secondo le prime informazioni, erano perfettamente equipaggiati e erano provvisti dell’apparecchio Arva, che consente di essere localizzati sotto le valanghe: la localizzazione dei tre dispersi è avvenuta in breve tempo, ma purtroppo per due alpinisti non c'è stato nulla da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 aprile - 06:01

Sono almeno 120mila le escort rimaste senza lavoro, il 12% ha già fatto ricorso a qualche tipo di ammortizzatore sociale. In Trentino la maggior parte delle sex worker sono di origine straniera, ma non mancano le italiane, l’unità di strada Aquilone Lilla: “Stiamo cercando di mantenere i contatti con le ragazze e oltre al sostegno emotivo prepariamo dei pacchi alimentari per le donne più in difficoltà”

07 aprile - 08:20

Domenica sera, su indicazione del proprio staff medico, era stato ricoverato in ospedale per dei controlli visti i persistenti sintomi dovuti al covid-19. Ieri pomeriggio, però, le sue condizioni sono peggiorate 

06 aprile - 20:59

Conte ha annunciato anche il ricorso al “Golden Power”, strumento per evitare scalate ostili nei settori più importanti del paese: “Nessuno controllerà i nostri asset strategici”. Stanziati 200 miliardi che serviranno per il finanziamento del mercato interno, mentre altri 200 saranno usati per potenziare il mercato dell’export

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato