Contenuto sponsorizzato

Moena ha battuto il maltempo e le fake news ed è pronta a splendere. Weiss: ''Lavoro straordinario di tutti''

La cittadina fassana travolta dal fango e dalla pioggia martedì pomeriggio si è praticamente rialzata. Ieri organi d'informazione anche nazionali riportavano di altre precipitazioni "invece - spiega l'assessore Volcan - non ha piovuto, per fortuna, e siamo riusciti a ripristinare il 90% della viabilità e anche il campo della Fiorentina è pronto'' 

Di Luca Pianesi - 05 luglio 2018 - 13:42

MOENA. ''Le attività commerciali stanno riaprendo tutte, gli alberghi sono operativi e anche il campo da calcio dove da sabato si allenerà la Fiorentina è bello verde. Moena si è già rialzata ed è pronta a vivere una grande stagione estiva''. Così l'assessore allo sport, al commercio e al turismo del Comune di Moena Flavio Volcan.

 

 

La ''Fata delle Dolomiti'' grazie all'impegno dei suoi cittadini (anche tanti bambini e ragazzi si sono rimboccati le maniche), dei vigili del fuoco volontari e permanenti, di tutte le forze dell'ordine e della protezione civile, ha compiuto la ''magia'' e dopo il disastro di martedì pomeriggio (quando un fiume di fango e detriti ha inondato strade e piazze, abbattuto pali e travolto automobili e quando in 4 ore sono caduti 130 millimetri di pioggia e grandine) in poco meno di 48 ore la situazione sta tornando alla normalità. Il tutto nonostante le false notizie allarmiste diffuse anche da organi d'informazione nazionali che riportavano tra ieri (per i giornali online) e oggi (i cartacei) come ''un altro nubifragio si è abbattuto su Moena, fiumi sotto osservazione''.

 

Moena dal dramma alla rinascita: una notte di lavoro e la ''Fata delle Dolomiti'' si sta già rialzando

 

''Fortunatamente ieri non è piovuto per niente - spiega Andrea Weiss direttore dell'Apt della Val di Fassa - e ciò ha permesso a tutti di fare il loro dovere con impegno e sacrificio. I disagi, martedì ci sono stati certamente e sono state evacuate delle strutture ma più per un problema legato ai locali caldaie e scantinati che per ragioni di sicurezza o di pericolo. Proprio grazie alla tregua che c'ha concesso il tempo ieri, vigili del fuoco e protezione civile hanno potuto liberare il centro del paese e lavorare negli alvei dei torrenti per ripulirli garantendo il normale deflusso dell'acqua. Le notizie allarmistiche che sono uscite le smentiamo e non nego che abbiamo dovuto tranquillizzare molti turisti, in primis quelli che arriveranno a partire da questo weekend dalla Toscana. Sta per arrivare la Fiorentina in ritiro e possiamo garantire che qui è tutto a posto. Stiamo terminando di pulire il campo dal fango ma Moena è pronta ad accogliere i viola e i loro tifosi''.

 

"Il campo è già bello verde - aggiunge l'assessore Volcan - e i negozi sono tutti aperti come anche gli alberghi sono tranquillamente accessibili. Al momento il 90% della viabilità del paese è perfettamente ripristinata e per domani (venerdì ndr) raggiungeremo il 100%. Il peggio è passato. Ora siamo pronti a lavorare a pieno regime per una grande stagione estiva".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

22 novembre - 08:22

Si tratta di Luca Bettega. Sul posto si sono portati i carabinieri e il medico legale. E' stata disposta l'autopsia per accertare le causa della morte 

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato