Contenuto sponsorizzato

Moena è già rinata, la ripartenza è viola: arrivata la Fiorentina

Un impegno di professionisti e volontari giorno e notte che in pochissimo tempo hanno permesso a Moena di rialzarsi e restituire un'immagine da cartolina. Viabilità riaperta, mancano solo alcuni interventi residuali

Di Luca Andreazza - 07 luglio 2018 - 20:50

MOENA. La Fata delle Dolomiti è rinata. Le conseguenze del nubifragio sono durate circa trentasei ore. Siamo ai dettagli per sistemare gli ultimissimi interventi residuali, ma la ripartenza è "viola". Dopo l'arrivo delle vetture storiche per la Stella Alpina, la Fiorentina è sbarcata in Val di Fassa. 

 

Un impegno di professionisti e volontari giorno e notte che in pochissimo tempo hanno permesso a Moena di rialzarsi e restituire un'immagine da cartolina.

 

Tutta la viabilità ora è completamente riaperta, così come la zona a traffico limitato e le aree pedonali sono nuovamente transitabili.

Moena è tornata la ''Fata delle Dolomiti'', grazie anche a queste persone

 

Gli smottamenti, circa venticinque dopo il nubifragio di martedì scorso, sono tutti sotto-controllo. Ora le autorità si concentrano sulla definitiva messa in sicurezza attraverso gli esperti della Provincia.  

 

Nel frattempo, come prestabilito, i viola sono giunti in Val di Fassa per sudare sui campi di Moena fino al 22 luglio. Dopo qualche dubbio legato alle vicende della proprietà (Qui articolo) e il nubifragio, tutto confermato per il setto ritiro consecutivo del club dei Della Valle all'ombra delle Dolomiti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato