Contenuto sponsorizzato

Moena è già rinata, la ripartenza è viola: arrivata la Fiorentina

Un impegno di professionisti e volontari giorno e notte che in pochissimo tempo hanno permesso a Moena di rialzarsi e restituire un'immagine da cartolina. Viabilità riaperta, mancano solo alcuni interventi residuali

Di Luca Andreazza - 07 luglio 2018 - 20:50

MOENA. La Fata delle Dolomiti è rinata. Le conseguenze del nubifragio sono durate circa trentasei ore. Siamo ai dettagli per sistemare gli ultimissimi interventi residuali, ma la ripartenza è "viola". Dopo l'arrivo delle vetture storiche per la Stella Alpina, la Fiorentina è sbarcata in Val di Fassa. 

 

Un impegno di professionisti e volontari giorno e notte che in pochissimo tempo hanno permesso a Moena di rialzarsi e restituire un'immagine da cartolina.

 

Tutta la viabilità ora è completamente riaperta, così come la zona a traffico limitato e le aree pedonali sono nuovamente transitabili.

Moena è tornata la ''Fata delle Dolomiti'', grazie anche a queste persone

 

Gli smottamenti, circa venticinque dopo il nubifragio di martedì scorso, sono tutti sotto-controllo. Ora le autorità si concentrano sulla definitiva messa in sicurezza attraverso gli esperti della Provincia.  

 

Nel frattempo, come prestabilito, i viola sono giunti in Val di Fassa per sudare sui campi di Moena fino al 22 luglio. Dopo qualche dubbio legato alle vicende della proprietà (Qui articolo) e il nubifragio, tutto confermato per il setto ritiro consecutivo del club dei Della Valle all'ombra delle Dolomiti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato