Contenuto sponsorizzato

Non ce l'ha fatta il poliziotto Bruno Paoli, vittima del grave incidente sulla Panarotta

Paoli era in polizia dal 1989 nella sezione stradale ma ha anche prestato servizio sulle piste da sci di Pampeago. A dare l'allarme era stato il figlio di 13 anni. Lascia la moglie e tre figli

Pubblicato il - 22 gennaio 2018 - 18:59

TRENTO. Non ce l'ha fatta Bruno Paoli, il poliziotto di Sant'Orsola che sabato scorso era rimasto vittima di un brutto incidente sugli sci sulla Panarotta. Erano circa le 12 e l'uomo con i due figli più grandi stava percorrendo una strada di collegamento fra Malga Granda e la pista Rigolor.

 

La strada è molto larga, utilizzabile anche dalle auto quando non c'è la neve, nel percorrere questo tratto di leggera pendenza l'uomo però ha perso l'equilibrio ed è caduto in una scarpata precipitando per circa 5 metri finendo per sbattere violentemente contro delle rocce.

 

A dare l'allarme il figlio di 13 anni che ha visto il padre cadere e perdere conoscenza. Sul posto è giunto l'elisoccorso e l'uomo è stato portato al Santa Chiara d'urgenza con un grave trauma cranico.

 

All'arrivo all'ospedale è stato eseguito un intervento chirurgico e poi Paoli è stato portato in rianimazione.

 

Purtroppo con il  passare dei giorni le condizioni dell'uomo non sono migliorate. Paoli era in polizia dal 1989 nella sezione stradale ma ha anche prestato servizio sulle piste da sci di Pampeago. Lascia la moglie e tre figli

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 16:21

L'ok arriva dopo l'esame in camera di consiglio dei due ricorsi del presidente del consiglio contro Trentino e Alto Adige. La Consulta ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale. Rossi: "E adesso vengano elaborati i piani di gestione come abbiamo chiesto a inizio anno, anche se Zanotelli dice che non servono"

16 luglio - 14:17

Una fototrappola è scattata questa mattina e alle 9.29 ha immortalato l'orso tra i boschi della Marzola. E' già presente il personale forestale, attivato immediatamente dopo l'evento per assicurare monitoraggio, presidio territoriale e informazione

16 luglio - 10:47

Sono già 40 i casi di femminicidio avvenuti nei primi sei mesi dell’anno, un numero che non accenna a calare e perfettamente in linea con gli anni scorsi, dopo l’ennesimo caso interviene anche la senatrice trentina Conzatti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato