Contenuto sponsorizzato

Parapendio precipitato, il Soccorso alpino sospende le ricerche che hanno dato esito negativo. Usati l'elicottero, i droni e i soccorsi via terra

Le ricerche del Soccorso alpino sono proseguite fino alle 22 circa. Non essendoci poi alcuna denuncia di mancato rientro si è deciso di fermarsi. Oggi verranno fatti alcuni sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco 

Pubblicato il - 03 dicembre 2018 - 08:42

CAVALESE. Ieri sera attorno alle 22 sono state sospese le operazioni del Soccorso alpino avviate nel pomeriggio per la ricerca di un parapendio che era stato visto da alcuni escursionisti cadere tra i boschi di Capriana.

 

Secondo le informazioni che erano state raccolte dai soccorritori, attorno alle 14 un parapendio si sarebbe lanciato da Monte Corno. Poco dopo alcuni escursionisti avrebbero visto una vela precipitare.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si sono portate le unità del Soccorso alpino e dei vigili del fuoco di zona hanno avviato le ricerche. Un elicottero si è alzato in volo per setacciare l'area e per cercare di individuare la vela.

 

In serata sono stati poi usati i droni dei vigili del fuoco che permettono di individuare le persone attraverso anche il calore del corpo umano.

 

Le ricerche sono proseguite fino alle 22 ma hanno dato esito negativo. Non essendoci poi alcuna denuncia di scomparsa o mancato rientro il Soccorso Alpino ha deciso di fermarsi. Alcuni sopralluoghi verranno effettuati nella giornata di oggi da parte dei vigili del fuoco

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

27 ottobre - 11:13

Lettere di Denis Fontanari e di oltre 600 persone tra ''Professionisti e aziende dello spettacolo trentino'' per avere quella risposta che il presidente ieri ha negato a il Dolomiti durante la conferenza stampa

27 ottobre - 12:54

Una donna 80enne è stata trovata uccisa in un appartamento di via Resia, a Bolzano. A trovare il corpo, la badante, giunta sul luogo come ogni mattina per offrire i suoi servizi alla coppia. Accanto al cadavere, il marito di 82 anni, indagato come probabile responsabile e che, per lo choc, ha tentato di togliersi la vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato