Contenuto sponsorizzato

Rissa tra giovani, calci e testate anche alle forze dell'ordine. Un carabiniere in pronto soccorso

E' successo nella serata di giovedì. Un ragazzo, invece di dare le proprie generalità è andato in escandescenza dando calci e pugni ai carabinieri. Denunciato

Pubblicato il - 10 marzo 2018 - 09:04

ROVERETO. Denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e rifiuto di fornire le proprie generalità. A finire nei guai è un minorenne di Rovereto coinvolto giovedì in un lite con altri giovani.

 

Il tutto è iniziato in serata con la segnalazione di un cittadino alle forze dell'ordine per una rissa nei giardini accanto alle piscine comunali. I giovani erano quattro e alcuni avevano in mano anche degli oggetti contundenti.

 

Sul posto si è quindi portata una radiomobile dei carabinieri per fermare i disordini. Mentre tre giovani non hanno esitato a fornire le proprie generalità, un quarto ha deciso di scappare. Immediatamente è stata avvisata una seconda pattuglia che dopo un breve inseguimento è riuscita a raggiungere il ragazzo.

 

Anche se messo alle strette il giovane non ha voluto fornire le proprie generalità e i carabinieri hanno quindi deciso di caricarlo in macchina per portarlo in caserma. In quel momento, però, il ragazzo è andato in escandescenza calciando i militari, dando testante e continuando questo atteggiamento anche all'interno dell'auto danneggiandola.

 

Arrivato in caserma ha proseguito con la violenza fino all'arrivo dei genitori. Il ragazzo è stato portato poi in ospedale per un controllo sanitario e gli sono stati riconosciuti 3 giorni di prognosi. Ad un carabiniere, invece, colpito dal ragazzo, sono stati dati 5 giorni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:38

La città gardesana è stata scelta perché da anni ospita una comunità molto attiva di raeliani che promettono: “Entro il 2035 gli Elohim giungeranno sulla terra ma solo dopo che la loro ambasciata sarà costruita”

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato