Contenuto sponsorizzato

Roberto Battiston è stato confermato alla guida dell'Agenzia spaziale italiana

Già Presidente dell’Asi dal maggio 2014, è ordinario di Fisica Sperimentale all’Università di Trento

Pubblicato il - 09 maggio 2018 - 18:50

TRENTO. Roberto Battiston è stato riconfermato alla guida dell’Asi, l'Agenzia Spaziale Italiana, anche per il quadriennio 2018-2022. Il ministro dell'istruzione Valeria Fedeli, ha firmato il decreto che ultima la procedura di selezione avviata il primo febbraio scorso.

 

Battiston, già Presidente dell’Asi dal maggio 2014, è ordinario di Fisica Sperimentale all’Università di Trento. Nella sua lunga carriera accademica e scientifica, ricca di riconoscimenti internazionali, ha tra l’altro proposto insieme a Nobel Samuel C.C. Ting la realizzazione di uno spettrometro magnetico (AMS-2) per effettuare per la prima volta misure di precisione dei Raggi Cosmici nello spazio. Dal 2011 lo strumento è operativo sulla Stazione Spaziale Internazionale.

 

"Ringrazio la ministra e il governo per la nomina alla guida dell'asi. Questi quattro anni - ha dichiarato Battiston in una nota -  sono stati molto importanti perché hanno consentito la riorganizzazione e il rafforzamento del settore spaziale italiano che si conferma un punto di riferimento scientifico, tecnologico e industriale a livello mondiale”. Per quanto riguarda il futuro, ha spiegato Battiston “la sfida è far sì che l'infrastruttura spaziale fornisca sempre più servizi e valore ai cittadini e alle imprese del nostro paese". 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 11:00

Il caso è stato comunicato ieri sera e immediatamente dall'azienda sanitaria e dalla scuola sono stati attivati i protocolli per il contenimento del contagio. Il presidente: "Il caso è stato gestito in maniera corretta. Il bambino appena avuto i sintomi non ha più frequentato la scuola e la famiglia è stata rispettosa del patto di corresponsabilità"

20 settembre - 15:21

Lo stesso locale era stato chiuso la settimana scorsa per lo stesso motivo: al momento del controllo erano presenti 80 persone, alcune delle quali erano intente a ballare

21 settembre - 05:01

Era impiegato fino a 12 ore giorno per pochi euro alla settimana, lavoratore in nero soccorso dalla guardia di finanza: Sono senza un euro ma sono sollevato. Se il futuro mi preoccupa? Certo, ma almeno ora posso affrontarlo a testa alta”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato