Contenuto sponsorizzato

Roma manda a Trento 30 profughi. Poi il contrordine: ''Devono andare a Torino''

Forse per errore, i richiedenti asilo inviati ieri sono stati dirottati, dopo essere stati accolti nei centri di accoglienza della Provincia, verso il capoluogo piemontese

Pubblicato il - 27 luglio 2018 - 18:54

TRENTO Avevamo scritto poche ore fa della decisione di Roma di inviare a Trento 30 richiedenti asilo appena sbarcati in Calabria. Ora il contrordine: "I profughi andranno a Torino". Lo comunica direttamente il governatore Ugo Rossi che annuncia il cambio di destinazione.

 

"Ieri ho informato che il Ministero degli Interni avrebbe inviato in Trentino 30 persone richiedenti asilo, sottolineando che avremmo fatto come sempre il nostro dovere. Oggi in effetti queste persone sono arrivate e sono state accolte presso il Centro di prima accoglienza di Trento".

 

"Un’ora fa il Ministero degli Interni ci ha comunicato che queste persone sarebbero state trasferite a Torino - spiega Rossi, che poi aggiunge: - Collaboriamo come sempre". Dopo una sosta, la ripartenza, per un'altra destinazione. Forse a Roma si sono sbagliati, scambiando una città per l'altra.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

23 settembre - 09:12

Attorno alle 4.30 di mercoledì 23 settembre è arrivata alla centrale dei vigili del fuoco di Bolzano una richiesta di aiuto. Uno sversamento in uno stabilimento d'alluminio della città aveva provocato un incendio. Sul luogo i pompieri del corpo permanente e quelli di Oltrisarco, che in poche ore hanno spento le fiamme

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato