Contenuto sponsorizzato

Sassi contro il negozio dell'Adunata, Pinamonti: ''Faremo denuncia, ma ora arriveranno gli alpini a tenere sotto controllo''

Per il presidente degli Alpini trentini: "Ci deve essere rispetto di tutte le opinioni e se si vuole discutere lo si deve fare i maniera democratica"

Pubblicato il - 10 May 2018 - 10:26

TRENTO. “E' una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini”, Maurizio Pinamonti, presidente dell'Ana Trentino ha annunciato che verrà sporta denuncia per gli atti vandalici che si sono verificati ieri notte contro il negozio che vende i prodotti ufficiali dell'Adunata in via SS. Trinità e il taglio dei teloni di alcuni gazebo in via Verdi.

 

“E' giusto fare denuncia – ha spiegato Pinamonti – non solo per noi alpini ma per tutta la cittadinanza perché non è possibile che ci siano delle persone che vanno in giro a imbrattare e rompere vetri”.

 

Nella notte tra mercoledì e giovedì, infatti, qualcuno ha presso a sassate tutti i vetri del negozio degli Alpini in via SS. Trinità e nei giorni scorsi non sono mancati gli imbrattamenti sui muri con frasi contro l'Adunata e gli Alpini.

 

Deve esserci il rispetto di tutte le opinioni – ha continuano il presidente – e se si vuole discutere lo si faccia in maniera democratica non come abbiamo visto in questi giorni”.

 

In città l'Ana ha predisposto un servizio d'ordine che con dei turni riesce ad essere presente giorno e notte. “Ora – conclude Pinamonti – arriveranno gli alpini ci sarà un controllo più diretto”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 February - 13:30

Ecco cosa dice la bozza del nuovo dpcm che sarà valido fino al 6 aprile. La zona rossa diventa più rossa con la chiusura anche di parrucchieri e barbieri quella bianca sempre più una realtà (dopo il caso della Sardegna) e prevede la riapertura praticamente di tutto (bar, ristoranti, cinema e teatri senza coprifuoco alle 22) eccetto fiere, congressi, discoteche e stadi. Resta il divieto di spostamento tra regioni ma novità per i musei

27 February - 12:53

Si allunga l’elenco di Regioni e Province che hanno scelto di chiudere le scuole, troppo alto il rischio di contagi. Rezza: “Quando si parla di chiusure scolastiche è sempre doloroso ma laddove ci sono dei focolai o sono presenti le varianti è chiaro che tale decisione è assolutamente da considerare”

27 February - 12:15

Sono svariati migliaia i tamponi processati per cercare le varianti in Alto Adige e complessivamente i casi trovati sono 630 e ''finora la mutazione sudafricana è stata trovata solo nella zona di Merano, Val Passiria e Val Venosta''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato