Contenuto sponsorizzato

Sassi contro il palazzo di Giustizia. Infranti i vetri delle finestre

La condanna di Rossi: "Episodi del genere sono inaccettabili". Il vandalismo poche ore prima dell'insediamento del nuovo capo della Procura Sandro Raimondi

Pubblicato il - 14 marzo 2018 - 14:36

TRENTO. E' successo nella notte, poche ore prima che all'interno del Tribunale si insediasse il nuovo capo della Procura della Repubblica Sandro Raimondi. Ignoti hanno lanciato dei sassi contro le finestre dell'edificio di largo Pigarelli, sulla facciata a nord che si affaccia su via Pilati.

 

I vetri sono andati in frantumi, quelli delle finestre a fianco del passaggio carrabile che porta all'interno del palazzo di Giustizia. "Episodi del genere sono inaccettabili - ha subito commentato il governatore Ugo Rossi - e vanno sempre condannati con fermezza".

 

"Lo sono a maggior ragione in questo caso, perché la giustizia è al servizio di tutti i cittadini", conclude il presidente, che comunica di aver sentito in mattinata il procuratore generale Giovanni Ilarda, manifestando la solidarietà delle istituzioni provinciali in seguito all'episodio di vandalismo della scorsa notte. 

 

Interviene sui fatti anche il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti: Ancora una volta la stupidità di atti vandalici gratuiti colpisce i luoghi delle Istituzioni, attraverso i danneggiamenti al Palazzo di Giustizia di Trento, che testimoniano, al di là del danno materiale, la continua sostituzione della violenza al dialogo".

 

"Nell’esprimere sentimenti di solidarietà a tutti i magistrati e agli operatori della Giustizia che lavorano negli immobili - conclude il presidente -  il Consiglio provinciale ribadisce il suo totale rifiuto di ogni forma di sopraffazione e di offesa".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 11:11

E' avvenuto al casello di Bolzano Sud, dove la squadra mobile della polizia del capoluogo altoatesino, impegnata in un regolare controllo anticrimine, ha fermato un veicolo con alla guida un pregiudicato 39enne. Dalla successiva perquisizione emergevano una consistente somma di denaro in contanti e 4 etti di cocaina nascosti nell'autoradio

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato