Contenuto sponsorizzato

Sequestrati 700 capi sportivi e da ciclismo durante la coppa del mondo in Val di Sole

Le fiamme gialle di Cles hanno contestato la violazione alla normativa provinciale sul commercio, sanzionando il venditore abusivo per mancanza di regolare licenza

Pubblicato il - 09 luglio 2018 - 17:39

CLES. Vendeva abbigliamento tecnico senza banco espositore. In totale i finanzieri sono arrivati a sequestrare settecento “pezzi” di materiale sportivo e da ciclismo, per un valore totale di circa ventimila euro, tra cui magliette, pantaloncini e calze tecniche, vendute a prezzi che spaziavano dai 10 ai 50 euro.

 

Siamo a Commezzadura, in occasione della Coppa del Mondo Uci Mtb 2018 di Downhill, Cross Country Val di Sole. Sabato la guardia di finanza nell'ambito dei controlli di contrasto all’abusivismo commerciale durante le manifestazioni più rilevanti che interessano il territorio provinciale, a tutela degli operatori regolari, ha operato presso gli stand di venditori ambulanti presenti per la coppa del mondo.

 

 

Durante i controlli, le fiamme gialle hanno notato un uomo di mezza età che stava vendendo dell’abbigliamento intimo “tecnico”, senza che avesse un banco espositore e, anzi, che stava approfittando della disponibilità di un venditore in possesso di regolare autorizzazione al commercio su aree pubbliche che gli aveva permesso di appoggiare la merce su parte del proprio espositore.

 

 

I finanzieri hanno sequestrato complessivamente settecento “pezzi” di materiale sportivo e da ciclismo, per un valore totale di circa ventimila euro. A seguito del controllo, le fiamme gialle di Cles hanno contestato la violazione alla normativa provinciale sul commercio, sanzionando il venditore abusivo per mancanza di regolare licenza con una sanzione amministrativa massima di 9.000 euro che, se pagata entro sessanta giorni, si ridurrà a 3.000 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 05:01
L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha deliberato l'acquisto di 91 mila test rapidi a 409.500 euro, ma in Trentino la volontà sempre quella di puntare principalmente sui tamponi: "I test rapidi sono utili per controllare un elevato numero di persone e conseguentemente evitare chiusure di attività quali scuole e imprese. Sono armi importanti per scongiurare un eventuale ritorno al lockdown"
19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato