Contenuto sponsorizzato

Si trovano in casa un uomo in mutande. Lui: "Stavo cercando il gatto"

E' successo nel 2014, l'uomo è stato denunciato ma il processo, ancora in corso, si è svolto senza l'imputato che risulta irraggiungile

Pubblicato il - 17 gennaio 2018 - 09:31

TRENTO. Se lo sono trovati in casa in mutande e nient'altro addosso. Il motivo? Stava cercando il gatto, almeno questa la sua giustificaizone. E' successo a Trento ad una coppia in orario serale.

 

Dopo la cena mentre la moglie stava sparecchiando la tavola, il marito si era diretto in camera. Ad un certo punto, però, dalla porta finestra ha notato un'ombra e subito dopo si è trovata in casa un uomo con solo delle mutande addosso. Era il vicino di casa che si è immediatamente scusato con la donna spiegandole che era alla ricerca del suo gatto ed era riuscito a passare da poggiolo a poggiolo.

 

Il grido della donna, spaventata nel vedere uno sconosciuto quasi nudo a casa, ha allarmato il marito che si trovava in camera e che si è immediatamente precipitato in cucina. L'uomo, sempre in mutande, si è nuovamente scusato. La coppia, però, non ha creduto alle giustificazioni dell'uomo e dopo averlo accompagnato alla porta, il giorno seguente ha sporto denuncia e la faccenda è approdata in tribunale.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato