Contenuto sponsorizzato

Strongmanrun, ''Inaccettabile il parcheggio del Follone chiuso per 19 giorni''. Zenatti: "La città deve poter vivere''

Il presidente dei commercianti al dettaglio (Unione Commercio): "Cittadini e clienti penalizzati. L'avevamo già detto più volte, quel parcheggio è vitale per il centro storico"

Pubblicato il - 12 September 2018 - 20:40

ROVERETO. "Assolutamente nulla contro la Strongmanrun, sia chiaro, è un evento che nei primi anni ha richiamato a Rovereto alcune migliaia di partecipanti e oggi sconta in termini di partecipazione il proliferare di eventi simili un po' dappertutto, però questo come gli altri eventi non devono ledere il diritto a lavorare delle tante attività del centro".

 

Le parole di Massimo Zenatti sono pure comprensive. Che ci sia un po' di disagio, quando arriva una grande manifestazione come la Strongmanrun, è pure comprensibile. Ma ogni anno deve ripetere la stessa cosa: " Lo avevamo detto già l'anno passato, lo abbiamo ripetuto anche nella riunione del luglio scorso con gli organizzatori e con l'assessore allo sport Mario Bortot: tenere chiusa un'ampia parte dell'area Follone per ben 19 giorni è una cosa inaccettabile".

 

Il presidente dei Commercianti al Dettaglio dell'Unione Commercio e Turismo, e storico macellaio di via Orefici, dopo la pubblicazione dell'ordinanza comunale con tutti i divieti e le limitazioni al traffico adottate la manifestazione, non ci ha più visto: "Il centro storico e le attività economiche, gli uffici pubblici e gli enti insediati nella Ztl hanno estremo bisogno di questo parcheggio".

 

In attesa di avere a disposizione nuove aree di sosta dell'Ex Bimac, "è noto che il Follone rappresenta oggi il principale parcheggio per chi vuole recarsi in centro". "Non è una novità - aggiunge Zenatti - sono richieste che abbiamo presentato più volte anche all'assessore al commercio Ivo Chiesa. 

 

Da domenica 16 settembre, sarà inaccessibile anche la parte nord-ovest del Follone (quella con entrata ed uscita dirette su via Saibanti), per altri 8 giorni, fino a lunedì 24 settembre compreso, e da martedì 18 anche tutta la parte sud (quella verso via Follone), per chiudere il cerchio.

 

"Gli operatori sono arrabbiati -afferma in una nota - ancora una volta non vengono prese in considerazioni le esigenze dei cittadini, che in centro vengono non solo per i loro acquisti ma anche per recarsi negli uffici comunali, all'Inps ora insediata in via Tartarotti".

 

La parte centrale della città sarà infatti off-limits: corso Bettini chiuso per ben 11 giorni, da lunedì 17 a giovedì 27 settembre, da venerdì 21 via anche i parcheggi di piazza Damiano Chiesa e del Suffragio. "Se a questo aggiungiamo che da giovedì 27 settembre verrà chiuso tutto il centro storico, compresa via Dante, fino a lunedì 1° ottobre per il Mercato europeo, ci devono spiegare come potranno cittadini e visitatori arrivare in centro".

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 febbraio - 19:39
Dopo 25 anni dal tragico accadimento l’amministrazione sceglie di interrompere gli eventi pubblici per ricondurre le celebrazioni alla sfera [...]
Montagna
05 febbraio - 19:42
A causa del distacco di valanghe, si contano molte morti ma anche un numero elevato di persone travolte. Arianna Sittoni, 30enne di [...]
Cronaca
05 febbraio - 19:22
La testimonianza di un residente del comune nella bassa Val di Non: "Era già successo due settimane prima che avessero provato a entrare in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato