Contenuto sponsorizzato

Vende un camper che non è suo usando un falso nome. Nei guai un uomo di Trento

I vero proprietario del camper era ignaro di quello che stava accadendo. Il venditore ora è indagato per truffa

Pubblicato il - 06 marzo 2018 - 09:44

TRENTO. Lo aveva definito un vero affare, un camper tenuto benissimo e tutto era in regola. Bruno Rossi, questo il nome con il quale si era presentato al compratore, si è però “dimenticato” di dire alcune cose, prima fra tutte che quello non era il suo nome e poi che il camper non era di sua proprietà.

 

A finire nei guai per questa truffa è stato un trentino. Il vero proprietario del camper era ignaro di tutto quello che stava accadendo.

 

L'uomo, che si è presentato come Bruno Rossi, aveva stabilito con il compratore il prezzo: 3 mila euro. I due si sono accordati anche nel pagamento che è avvenuto in 5 rate.

 

Alla fine però, il compratore truffato non ha mai visto il camper e il fantomatico proprietario del mezzo non si è fatto più trovare. Solo grazie ad una visura Aci il compratore ormai truffato ha capito quello che era successo ed ha sporto denuncia per truffa. Il falso venditore, ora indagato, è pronto a risarcire.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

19 novembre - 08:27

Tantissimi i "Grazie" arrivati in questi giorni sia in Trentino che in Alto Adige per il lavoro che stanno portando avanti da ormai tre giorni senza sosta i vigili del fuoco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato