Contenuto sponsorizzato

Vigili del fuoco, via libera all'Accordo negoziale: nello stipendio anche la voce ''assegno di specificità''

La nuova voce riguarda la peculiarità dei compiti e degli obblighi previsti attribuiti da leggi e regolamenti, agli specifici  requisiti di efficienza operativi richiesti e ai correlati impieghi in attività particolarmente complesse

Pubblicato il - 03 agosto 2018 - 12:14

TRENTO. Via libera all'accordo negoziale per il triennio economico 2016-18 relativo al personale del Corpo permanente dei Vigili del fuoco.  L’Accordo, che si perfezionerà con il recepimento del suo contenuto da parte della Giunta provinciale e la firma del presidente della Provincia, è stato sottoscritto l'1 agosto scorso, dalle organizzazioni sindacali e dalla delegazione di parte pubblica.

 

L’Accordo negoziale prevede, in analogia a quanto contenuto nell'accordo per il personale del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, l’adeguamento, a decorrere dal 1° gennaio 2016, e con riferimento anche a decorrenze successive, dello stipendio e dell’indennità di rischi.

 

Ci sarà poi l'introduzione di un nuovo istituto, l’”assegno di specificità”. Questa nuova voce stipendiale è corrisposta in ragione del ruolo, del grado di responsabilità e dell’anzianità di servizio maturata.

 

Si riconosce la specificità del personale del Corpo permanente  dei Vigili del fuoco, in relazione  alla peculiarità dei compiti e degli obblighi previsti attribuitigli da leggi e regolamenti, agli specifici  requisiti di efficienza operativi richiesti e ai correlati impieghi in attività particolarmente complesse.

 

L’accordo negoziale prevede, infine, l’erogazione di incrementi una tantum delle indennità connesse alle attività operative per gli anni 2014 e 2015.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 19:50

Dopo la denuncia di Ghezzi la Pat replica: “Nell’ambito della rimodulazione del bilancio a seguito dell’emergenza Coronavirus è stata operata una minima riduzione di risorse, la pianificazione di alcuni progetti è stata solo posticipata e non cancellata”

30 maggio - 20:32

L'incidente è avvenuto sulla provinciale 84 tra Drena e Dro. Cinque le persone coinvolte e tre ambulanze sul posto

30 maggio - 16:09

Fra i 2 positivi uno è minorenne, il numero dei pazienti ricoverati scende a 16, di cui 3 in rianimazione a Rovereto. Ben 1597 i tamponi effettuati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato