Contenuto sponsorizzato

Al via il cambio delle gomme invernali. Rischio multe fino a 1700 euro

A partire da oggi e fino al 15 maggio c'è il periodo di tolleranza previsto dalla legge. Poi si rischia anche il ritiro della carta di circolazione e la mandata in revisione del veicolo

Pubblicato il - 15 aprile 2019 - 09:55

TRENTO. A partire da oggi gli automobilisti hanno un mese di tempo per poter cambiare il set di pneumatici invernali.

 

Il 15 maggio, infatti, scade il periodo di tolleranza previsto dalla legge. L’obbligo deve essere rispettato, altrimenti si incorre in sanzioni.

 

Quelle previste non sono solo di tipo pecuniario (da 419 euro a 1682 euro raddoppiate se non corrisposte entro 60 giorni), ma anche accessorie con il ritiro della carta di circolazione e la mandata in revisione del veicolo previo ripristino delle caratteristiche costruttive di idoneità.

 

L'obbligo, ovviamente, non vale per chi monta un set di gomme quattro stagioni e non vale se hanno un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolarazione. In questi casi si possono usare tutto l'anno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 dicembre - 15:05

Per il governatore veneto, dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali non ha una razio sostenibile. Nelle ultime 24 ore sono stati circa 3700 i nuovi contagi in Veneto, 83 le persone decedute 

04 dicembre - 12:02

La Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta ha deciso di aderire all'iniziativa lanciata dalla Südtiroler Heimatbund, associazione separatista, in vista del tradizionale appuntamento dell'8 dicembre, quando al cimitero di Appiano si commemora il primo capo del Bas Sepp Kerschbaumer. Al posto della cerimonia, una campagna di manifesti ha portato anche a Trento il ricordo ambiguo della figura che diede avvio al terrorismo sudtirolese

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato