Contenuto sponsorizzato

Antagonisti in piazza Battisti, ancora tensione in città dopo i sette arresti

Ieri l'intervento dei carabinieri del Ros e dei carabinieri di Trento, ma anche gli agenti della Digos e della Direzione centrale della polizia di prevenzione hanno portato all'arresto di sette persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista

Pubblicato il - 20 febbraio 2019 - 20:07

TRENTO. Piazza Cesare Battisti bloccata. Un gruppo di cinquanta antagonisti si è radunato questa sera in piazza per protestare contro gli arresti avvenuti ieri e che hanno riguardato persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista. (Qui articolo)

 

All'incrocio tra via del Simonino e via Diaz è stato portato anche uno striscione con la scritta “Terrorista è lo Stato. Agnese, Sasha, Stecco, Giulio, Rupert. Liberi subito”.

Momenti di tensione che vedono sul posto presenti anche le forze dell'ordine in tenuta antisommossa in largo Carducci, via San Pietro e via Suffragio a controllare e monitorare l'area.

 

Dopo il raduno, il corteo si è messo in moto per le vie del centro storico tra striscioni, slogan ("Fischia ancora il vento, libertà per i compagni arrestati") e "comizio" scandito al megafono.

 

 

La manifestazione è seguita anche dalle forze dell'ordine per verificare la situazione.

Già ieri sera per le vie di Trento erano scoppiate delle proteste con un corteo che ha attraversato il centro storico (Qui articolo). 

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 18:41

Il presidente della Provincia rincara la dose dopo quanto accaduto ieri sera e annuncia segnalazioni per chi è entrato dalle porte laterali. Porte che erano aperte per un incontro pubblico con cittadinanza invitata. La ricostruzione delle associazioni che hanno protestato: ''Il gesto finale di Bisesti è stato un gesto gravissimo e pericoloso, fascista nei significati come nella pratica''

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato