Contenuto sponsorizzato

Antagonisti in piazza Battisti, ancora tensione in città dopo i sette arresti

Ieri l'intervento dei carabinieri del Ros e dei carabinieri di Trento, ma anche gli agenti della Digos e della Direzione centrale della polizia di prevenzione hanno portato all'arresto di sette persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista

Pubblicato il - 20 February 2019 - 20:07

TRENTO. Piazza Cesare Battisti bloccata. Un gruppo di cinquanta antagonisti si è radunato questa sera in piazza per protestare contro gli arresti avvenuti ieri e che hanno riguardato persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista. (Qui articolo)

 

All'incrocio tra via del Simonino e via Diaz è stato portato anche uno striscione con la scritta “Terrorista è lo Stato. Agnese, Sasha, Stecco, Giulio, Rupert. Liberi subito”.


Momenti di tensione che vedono sul posto presenti anche le forze dell'ordine in tenuta antisommossa in largo Carducci, via San Pietro e via Suffragio a controllare e monitorare l'area.

 

Dopo il raduno, il corteo si è messo in moto per le vie del centro storico tra striscioni, slogan ("Fischia ancora il vento, libertà per i compagni arrestati") e "comizio" scandito al megafono.

 

 

La manifestazione è seguita anche dalle forze dell'ordine per verificare la situazione.


Già ieri sera per le vie di Trento erano scoppiate delle proteste con un corteo che ha attraversato il centro storico (Qui articolo). 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 08:43

In vista delle festività natalizie il Governo ha introdotto nuove misure restrittive che fra le altre cose estendono l’effetto dei Dpcm già emanati. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse, mentre a ridosso del Natale saranno vietati anche quelli fra Comuni

03 December - 10:17

Il sindaco di Longarone Roberto Padrin ha comunicato la decisione di sospendere l'attività scolastica in presenza fino al 12 dicembre. I troppi casi registrati nel Comune del Bellunese hanno spinto l'amministrazione a decidere "un atto a tutela di bambini, genitori, nonni e personale delle strutture" per rompere la catena infettiva. "Decisione sofferta ma l'unica possibile"

03 December - 09:42

Sono diversi gli incidenti che hanno interessato il territorio altoatesino nella notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 dicembre. Le abbondanti nevicate cadute sulla provincia hanno imbiancato le strade, rendendole scivolose. Interventi dei vigili del fuoco si sono resi necessari a Silandro, Naz-Sciaves e Chiusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato