Contenuto sponsorizzato

Corteo anarchico, il Comune avvia la pulizia delle scritte lasciate sui muri

La manutenzione strade hanno coinvolto via Perini e via Giusti fino in piazza Santa Maria. Domani proseguiranno con la Biblioteca centrale, i giardini di piazza Dante, via Travai e gli uffici cimiteriali davanti al cimitero monumentale

Pubblicato il - 19 marzo 2019 - 16:05

TRENTO. Al via da parte del Comune di Trento ai lavori di pulizia delle scritte e degli imbrattamenti sui muri che sono comparse in diversi muri della città durante il corteo anarchico di sabato scorso per le vie del centro.

 

Si tratta di decine di scritte ingiuriose e offensive che deturpano i muri di numerose case lungo il percorso del corteo.

Le operazioni, a cura del Servizio manutenzione strade hanno coinvolto via Perini e via Giusti fino in piazza Santa Maria. Domani proseguiranno con la Biblioteca centrale, i giardini di piazza Dante, via Travai e gli uffici cimiteriali davanti al cimitero monumentale.

 

Sabato pomeriggio, una settantina di anarchici, in parte provenienti da fuori provincia si sono radunati in piazza Dante per poi avviare un corte che ha attraversato la città. L'iniziativa contro la conferma degli arresti per i sette indagati per gli atti incendiari in Trentino.

 

Il corteo è stato promosso a seguito del blitz delle forze dell'ordine scattato il 19 febbraio scorso (Qui l'articolo), un'operazione che aveva portato Luca Dolci, 33enne di origine giuliana; Roberto Bottamedi, 28enne, trentino; Giulio Berdusco, 32enne, di origine veneta; Agnese Trentin, 31enne, di origine veneta; Andrea Parolari 45enne, trentino; Nicola Briganti, 44enne, di origine salentina; Marie Antonia Sacha Beranek 34enne, di origine tarantina.

 

Queste persone sono state accusati, a vario titolo, di associazione con finalità di eversione dell’ordine democratico, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, fabbricazione, detenzione e porto di armi ed esplosivi, atto di terrorismo con ordigni micidiali o esplosivi, incendio e danneggiamento di sistemi informatici o telematici, anche di pubblica utilità, con finalità di terrorismo e con collegamenti con altre omologhe realtà italiane e straniere tra Grecia, Spagna e Svizzera.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 19:27

Dopo la boutade di Sgarbi che aveva definito il planetario “tre palle su un prato” ecco la mossa del Muse che incassa già alcuni endorsement importanti come quello dell’astronauta Samantha Cristoforetti: “Evento importante per la città di Trento e non solo”. Lanzinger: “Un unicum per tecnologia e innovazione”

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

21 luglio - 19:00

Il consigliere dei Verdi non ha votato il Prg ed è uscito dall'aula puntando il dito contro la maggioranza che ha accettato l'emendamento arrivato dai banchi della minoranza. "In una fase di cambiamenti climatici enormi, dove lo zero termico si alza sempre più e noi insistiamo con le politiche turistiche legate allo sci in luoghi che fra 10/15 anni non avranno più le condizioni per avere la neve"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato