Contenuto sponsorizzato

Arrestato in piazza Dante un ''pendolare della droga'', i clienti si danno alla fuga

La guardia di finanza è entrata in azione nel pomeriggio di lunedì scorso. Fermato a Trento, il 27enne era ufficialmente  a Reggio Emilia, ma che vive, senza fissa dimora, alla stazione di Verona

Pubblicato il - 19 febbraio 2019 - 17:23

TRENTO. Le unità cinofile della guardia di finanza sono entrate in azione in piazza Dante, nei guai un 27enne "pendolare dello spaccio" trovato in possesso di oltre 100 grammi di hashish e marijuana, così come 300 euro

 

Dopo alcune attività di raccolta informazioni e indagini, i finanzieri hanno "pizzicato" un nigeriano, ufficialmente residente a Reggio Emilia, ma che vive, senza fissa dimora, alla stazione di Verona. Nel pomeriggio di lunedì scorso il 27enne si è portato a Trento con il treno regionale per fermarsi in piazza Dante.

 

I miliari, appostati poco lontano, hanno così sorpreso l'extracomunitario cedere alcune dosi a diversi clienti, che alla vista delle fiamme gialle si sono dati alla fuga.

 

Il 27enne è stato, invece, subito bloccato e identificato. I primi accertamenti nelle banche dati non hanno rilevato precedenti di polizia specifici, ma intanto Nabuco, Apiol e Gabriel già stavano segnalando con insistenza alcune tasche del giubbotto del nigeriano dove, una volta condotto agli uffici di via Vannetti, è stato trovato oltre un etto tra hashish e marijuana.

 

La droga, del valore sul mercato di circa 1.200 euro, è stata sequestrata e il nigeriano, regolarmente residente sul territorio italiano, è stato immediatamente arrestato e giudicato per direttissima. Il 27enne è stato rinviato a giudizio per il prossimo 12 marzo e nel frattempo è stata disposta la traduzione al carcere di Verona. 

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

23 marzo - 13:44

 Dopo la marcia del 15 marzo ieri moltissimi giovani hanno deciso i ripulire le sponde dell'Adige. Sofia Giunta: "Abbiamo lavorato sodo due ore, vogliamo proseguire un percorso concreto, vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei e tutta la cittadinanza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato