Contenuto sponsorizzato

Controlli mezzi industriali, 337 controlli e 627 multe con 87 patenti ritirate, il bilancio dei primi sei mesi di verifiche

Nel periodo dal 12 novembre 2018, data di avvio del Nucleo autotrasporto, al 13 maggio 2019 sono state effettuate 113 giornate di controlli su strada 

Pubblicato il - 16 maggio 2019 - 15:55

TRENTO. Sono state 113 le giornate di controlli su strada, 337 veicoli industriali verificati e 627 multe staccate dalle forze di polizia. Questo il bilancio dei primi sei mesi dall'istituzione dell'attività del Nucleo autotrasporto (un gruppo di lavoro formato da tre operatori di polizia locale, 1 commissario, 1 assistente capo e 1 agente scelto) impegnato nel monitoraggio dei mezzi di trasporto di merci e persone per aumentare la sicurezza stradale e garantire la corretta concorrenza. 

 

Come anticipato nel periodo dal 12 novembre 2018, data di avvio del Nucleo, al 13 maggio 2019 sono state effettuate 113 giornate di controlli su strada, sono stati verificati 377 veicoli industriali e elevate 627 violazioni e sono 87 le patenti ritirate (Nella tabella in fondo tutti i dati).

 

Le maggiori irregolarità riscontrate sono riconducibili al mancato rispetto delle norme di comportamento, quali la velocità eccessiva rispetto al limite di taratura del mezzo, ma anche irregolarità inerenti le documentazioni di trasporto e le alterazioni al cronotachigrafo e al sistema di abbattimento degli inquinanti, denominato Ad Blue.

Questi servizi, oltre a garantire la sicurezza sulle strade di tutti gli utenti, pongono pertanto un'attenzione particolare al controllo dei veicoli delle imprese di autotrasporto comunitarie ed extracomunitarie, che esercitano nel nostro Paese, in quanto l’autotrasporto italiano ha risentito di uno stato di crisi a causa anche da un aumento della concorrenza estera, che a volte opera a costi ridotti pur in presenza di una rilevante quantità di offerta.

 

I risultati sono stati illustrati nel vertice tra l'Associazione Artigiani, federazione trasporto, con il presidente Claudio Comini e il referente Andrea De Matthaeis, la Confindustria autotrasporto con il presidente Lucio Sandri e il referente Pierangelo Baldo, la Confcommercio trentino Fai Conftrasporto con il vice presidente Andrea Pellegrini e il referente Maurizio Lavarian, il comandante del Corpo Lino Giacomoni, il Coordinatore di Polizia Locale Ugo Segnana del Nucleo Autotrasporto e l'assessore comunale all'urbanistica, edilizia privata e mobilità Alberto Salizzoni.

Durante l'incontro i presidenti delle associazioni di categoria hanno mostrato di apprezzare lo sforzo del Comune di mettere in campo la specifica attività operativa, chiedendo che i controlli proseguano nell'ottica di tutelare la concorrenza leale nel settore dell'autotrasporto, particolarmente esposto a tentativi di danneggiare chi fa impresa con onestà, rispettando le regole e offrendo servizi di qualità.

 

Le verifiche su camion e pullman insomma servono non solo per la sicurezza stradale ma anche per reprimere le violazioni delle norme sulle condizioni di lavoro dei conducenti, sulla regolarità contributiva, sul distacco transnazionale dei lavoratori e sull'articolazione dei riposi settimanali.

 

Il Nucleo autotrasporto, composto da agenti formati sulle norme che regolano il trasporto su strada nazionale e internazionale ed equipaggiati con il software Police Control (che legge i dati del cronotachigrafo digitale e della relativa scheda del conducente) effettua costanti controlli sul rispetto dei tempi di guida e di riposo, svolgendo anche verifiche con il centro Mobile di Revisione, messo a disposizione dal competente ufficio del Ministero dei trasporti, che permette un'ispezione tecnica del camion analoga a quella svolta dalla Motorizzazione, tra cui quelle sui freni, telaio, cronotachigrafo, carico complessivo e sugli assi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 09:46

Al partito di Salvini 95.187 preferenze, il Pd secondo con il 25,21% e 63.580 voti. Il M5S perde una posizione e 6,7 punti percentuali rispetto alla tornata elettorale del 2014, più 28,7 punti per la Lega

27 maggio - 08:44

La candidata dell'Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, si è fermata al 35,99%.  Sarà quindi Sutto per il centrodestra a sostituire Maurizio Fugatti nel seggio alla Camera dei Deputati 

27 maggio - 08:22

Nel collegio che aveva eletto l'assessora Giulia Zanotelli sono state scrutinate 121 sezioni su 226 e la consigliera comunale della Lega è avanti: 54,15% per 23.972 voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato