Contenuto sponsorizzato

Fermato un bracconiere, prendeva con delle reti i tordi per venderli come richiamo per la caccia

Sono 46 i tordi bottaccio che sono stati immediatamente liberati eccetto uno, che è stato consegnato al Centro avifauna per delle cure. L'uomo, originario della Toscana, è stato denunciato 

Pubblicato il - 03 September 2019 - 17:37

TERMENO. Utilizzava delle reti tra i meleti e catturava in maniera illecita tordi. A finire nei guai un bracconiere originario della Toscana scoperto dal corpo forestale di Bolzano.

 
L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria per il reato di uccellagione, i 46 tordi bottaccio di cui è stato trovato in possesso sono stati immediatamente liberati eccetto uno, che è stato consegnato al Centro avifauna per delle cure.

 

I forestali sono riusciti a scoprire l'attività illecita. I tordi venivano riposti in piccole scatole e depositati presso un edificio agricolo che è stato posto sotto sequestro. 

 

I tordi bottaccio venivano attratti con dei richiami acustici e poi si impigliavano nelle reti. Successivamente inanellati con sistemi traumatici per essere venduti come richiamo per la caccia sul mercato del Nord Italia

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 giugno - 18:46
Fra i quattro nuovi casi due riguardano persone comprese nella fascia fra i 60 ed i 69 anni. Il rapporto contagi tamponi si attesta allo 0,26%
Politica
24 giugno - 19:27
Per discutere del tema dei grandi carnivori Fugatti si è recato a Roma, al Ministero dell’Interno. L’Oipa: “Senz’altro anche la ministra [...]
Cronaca
24 giugno - 16:15
Il match di ieri sera tra Germania e Ungheria è finito in pareggio sul 2 a 2: per festeggiare il suo goal Goretzka ha esultato facendo il gesto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato