Contenuto sponsorizzato

Forte scossa di terremoto in Albania, edifici crollati e centinaia di feriti

E' successo nella notte. Si sta lavorando per scavare tra le macerie di diversi palazzi crollati alla ricerca di diversi dispersi. Ci sarebbero, secondo le prime informazioni, anche delle vittime

Pubblicato il - 26 November 2019 - 07:53

TRENTO. E' stata avvertita anche in diverse zone d'Italia la fortissima scossa di terremoto di magnitudo 6.4 che ha colpito questa notte alle 3,54 la costa settentrionale dell'Albania, vicino a Durazzo.

 

Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Shijak e Durazzo.

Le prime immagini sono arrivate sui social media e mostrano case distrugge e gente scesa in strada in preda al panico.

 

E' di oltre 150 feriti al momento il bilancio, mentre si scava tra le macerie di diversi palazzi crollati alla ricerca di diversi dispersi. Ci sarebbero, secondo le prime informazioni, anche delle vittime.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 January - 11:58

Nel bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige si registrano 552 nuovi positivi e 3 decessi. Rispetto alla giornata di venerdì cala lievemente l'indice contagi/tamponi così come il numero di ricoveri nei normali reparti. Si attende la decisione di Bolzano sulla conferma della classificazione "rossa" decisa da Roma

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato