Contenuto sponsorizzato

Freddo e pioggia, attivato fino a martedì il piano di emergenza per le persone senza dimora

Ai circa 190 posti letto disponibili a regime nelle strutture adibite a questo servizio gestite da soggetti del terzo settore, ne sono stati aggiunti altri 30

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 15:22

TRENTO. Pioggia e neve. La Provincia di Trento ha deciso di attivare, da oggi fino a martedì 19 novembre, il piano di emergenza per le persone senza dimora.

 

Il piano è stato messo a punto nelle scorse settimane dal Tavolo Inclusione che vede la partecipazione di Provincia autonoma, Comune di Trento, Comune di Rovereto e realtà di accoglienza. Viene attivato, ad integrazione della programmazione invernale, in caso di eventi atmosferici e naturali straordinari, che comportino situazioni particolarmente critiche per chi non ha una casa: freddo, piogge intense o nevicate che si protraggono a lungo.

 

Ai circa 190 posti letto disponibili a regime nelle strutture adibite a questo servizio gestite da soggetti del terzo settore, ne sono stati aggiunti altri 30: 24 per utenza di sesso maschile e 6 per le donne. Prevista inoltre l'apertura anche diurna di Casa Santa Maria, a Trento, con 24 posti. Tutte le procedure di accoglienza vengono gestite dallo Sportello unico per le persone senza fissa dimora.

 

All'attuazione del Piano collaborano La Fondazione Comunità Solidale, la Casa della Giovane, la Cooperativa punto di Approdo, Villa Sant'Ignazio, ATAS, APAS, Associazione Amici dei senza tetto, Centro Astalli, Trentino Solidale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 16:08

Secondo una bozza del monitoraggio dell'Iss "Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano sono state classificate a rischio 'Alto' per la terza settimana consecutiva; "questo prevede specifiche misure da adottare a livello provinciale e regionale"

22 gennaio - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

21 gennaio - 19:01

Promettono sconti in bolletta e sul canone Rai spacciandosi per operatori di Dolomiti Energia, in realtà è una truffa che serve a far sottoscrivere nuovi contratti all’insaputa degli utenti. L’azienda mette in guardia dai raggiri: “In questi giorni abbiamo ricevuto diverse segnalazioni”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato