Contenuto sponsorizzato

In Alto Adige è allerta arancione: treni bloccati fra Fortezza e San Candido e tra Brunico e Valdaora. Oltre 1.000 persone senza elettricità

L'ondata di maltempo sta colpendo la provincia di Bolzano mettendo a dura prova soprattutto la Val Pusteria e la Val d'Ultimo. Tante le strade chiuse e gli incidenti dovuti alla neve e al crollo delle piante

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 16:09

BOLZANO. Una valanga in Val Senales tra Certosa e Senale ha bloccato la strada ed anche il tratto della Val Pusteria è bloccato poco prima del confine con il Tirolo Orientale. È chiusa inoltre la strada per il Passo di Lavazè e l'Ufficio geologia informa che si è verificata una frana a Favogna. Continuano ad esserci disagi provocati dal maltempo in Alto Adige. Solo ieri ci sono state oltre 500 chiamate per i vigili del fuoco e oggi continua ad essere alto lo stato di emergenza.

 

“Nel corso della riunione della conferenza di valutazione presso il Centro funzionale provinciale dell’Agenzia per la Protezione civile, in viale Druso a Bolzano, si è deciso di mantenere il livello di attenzione arancione che indica uno stato di preallarme (Bravo)” spiega Willigis Gallmetzer, coordinatore della conferenza di valutazione.

 

Si tratta di un livello molto alto, il livello bravo, il terzo di una scala di quattro e sta ad indicare che si è verificato un evento rilevante per la Protezione civile, le squadre d’intervento sono allertate e tutte le autorità che compongono il sistema di Protezione civile sono informate. Il Centro e le centrali di intervento sono in contatto con l’area direttamente interessata e mettono in atto tutte le misure necessarie per limitare il pericolo per il territorio e la popolazione.

 

 

Per quanto riguarda i treni la linea Fortezza - S.Candido dalle 8.15 è sospesa fra Monguelfo e Villabassa a seguito di segnalazione del regionale 1840 di S.A.D. (S.Candido - Brunico), che si è bloccato per la presenza di un albero sulla linea aerea fra i segnali di avviso e protezione di Monguelfo. Il treno è stato quindi fatto andare nella stazione di Villabassa. Nel contempo dalle 8.15 sospesa la circolazione anche fra Brunico e Valdaora per mancanza di tensione sulla linea aerea. Previsione di riattivazione alle 16. Attivato autoservizio sostitutivo. Fra Brunico e Fortezza continua il servizio con cadenzamento orario

 

In particolare restano 1220 gli utenti ancora privi di corrente elettrica, tra i paesi di Laion, San Lorenzo e Castelrotto. La società di distribuzione di energia elettrica Edyna ha installato tutti i suoi gruppi elettrogeni. I Bacini Montani, la Croce bianca ed i Vigili del fuoco volontari hanno messo a disposizione 6 gruppi elettrogeni. Edyna informa che il numero di utenze prive di corrente elettrica è destinato ad aumentare.

 

La riparazione delle linee elettriche danneggiate è estremamente difficoltosa a causa delle condizioni meteorologiche. Queste rimangono tuttora difficili e per questa ragione alcune riparazioni richiederanno alcuni giorni.

 

 

D'altronde da questa notte, come previsto dal Servizio meteorologico provinciale dell’Ufficio idrografico, si sono verificate forti precipitazioni. Il limite delle precipitazioni nevose oscilla tra i 500 ed i 1200 metri di quota. Piove e nevica su tutto il territorio provinciale, nel corso della mattinata le precipitazioni si sono verificate soprattutto in Val d’Ultimo e in Val Passiria, nel corso del pomeriggio si sposteranno verso la parte orientale della provincia. Sulla base dell’attuale situazione sono previste valanghe, cadute di alberi, frane e smottamenti, esondazioni locali, blackout della corrente elettrica e delle comunicazioni e difficoltà per il traffico.

 

Incidenti si sono verificati a Selva di Val Gardena (dove un'auto è scivolata in una scarpata e l'intervento di recupero del mezzo è stato molto complesso visto che si trattava di un Suv fermatosi in una posizione molto complicata). Un camion anche è uscito di strada ad Aldino e in molte zone della provincia di Bolzano si sono verificate cadute di alberi e tronchi che hanno colpito oltre che abitazioni anche auto e mezzi pesanti.  

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 19:33

Sono 14 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.402 i guariti da inizio emergenza e 556 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, giovedì 24 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici e 1 caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

24 settembre - 17:49

I tamponi analizzati sono stati 1.613. Oggi è stato individuato un caso di coronavirus alla scuola dell'infanzia della Sacra Famiglia di Trento

24 settembre - 18:12

Il giovane nigeriano ieri sera ne aveva già espulsi 21 ma da un secondo esame radiologico è risultato averne ancora è rimasto piantonato nel reparto di chirurgia, in attesa del processo per direttissima che si terrà non appena verrà dimesso dall'ospedale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato