Contenuto sponsorizzato

Maltempo, trovate morte 47 pecore in Val Borzago. In val Daone evacuati 120 scout da tre campeggi

Il gregge è stato decimato nella notte tra giovedì 25 e venerdì 26 luglio, caratterizzata da violenti rovesci. Non ancora chiare le cause dei decessi. In Val Daone evacuati tre campeggi

Di Davide Leveghi - 26 luglio 2019 - 20:29

SPIAZZO. Sono 47 le pecore recuperate questa mattina dai vigili del fuoco volontari di Spiazzo in val Rendena. La chiamata dei forestali, questa mattina, ha portato la squadra di pompieri guidati da Rudy Frigo in Val Borzago. Giornata impegnativa per la macchina dei soccorsi, in particolare in val di Fassa (Qui articolo) e San Martino di Castrozza (Qui articolo). 

Non sono ancora chiaro le cause dei decessi. Un comunicato diramato dalla Pat parla di un fulmine che colpendo il gregge avrebbe ucciso sul colpo alcune pecore e spaventato le altre, spingendole verso una scarpata. Una ricostruzione su cui i vigili del fuoco si dimostrano essere più cauti. Il gregge, comunque, è già stato in passato protagonista di decessi improvvisi. L'anormalità della situazione, dunque, ha spinto a fare degli approfondimenti per capire se le pecore siano state colpite da una malattia.

 

Non è dunque il primo caso di morte dalle cause ignote per questo sfortunato gregge, decimato nuovamente dall'evento di ieri. Il trasporto delle pecore decedute non è stato affatto facile, tanto che è stato richiesto l'intervento dell'elicottero dal capoluogo. Dal luogo del ritrovamento, particolarmente impervio, grazie all'elicottero e ad un camion è stato possibile condurre le carcasse a Malga Sostino.

 

Le 47 pecore, se sommate alle 60 spinte da un cane pastore in un burrone nella giornata di mercoledì, rappresentano più del quintuplo di quelle predate da M49-Papillon (21 capi). Giusto per farsi un'idea della pericolosità del plantigrado più ricercato d'Italia.

 

Nel tardo pomeriggio di oggi la protezione civile del Trentino ha, invece, deciso lo sgombero a titolo precauzionale, di tre campeggi di scout in val Daone. La decisione è stata presa dopo che nell'area si è verificata una frana a causa del temporale. Sono circa 120 le persone accolte in strutture della zona (Qui aggiornamento).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
30 gennaio - 13:14
Lo studio di Legambiente Mal'Aria fa i quadro della situazione e mostra come ''decresce troppo lentamente l’inquinamento atmosferico nelle città [...]
Cronaca
29 gennaio - 15:05
L'intervento della Guardia di Finanza nel vicentino ha consentito di individuare anche un altro "furbetto" che nella domanda per il reddito di [...]
Cronaca
30 gennaio - 11:53
La gattina di due anni è stata trovata nell'Alto Garda in condizioni molto difficili. Per salvarla è stato necessario farle flebo, reidratarla e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato