Contenuto sponsorizzato

Nanga Parbat, il maltempo non dà tregua, si spera per domani quando dovrebbero entrare in azione i droni. Raccolta fondi a oltre 100 mila euro

Gli elicotteri hanno ottenuto l'autorizzazione definitiva al decollo e volo fino al campo base K2 dopo l'intervento dell'ambasciatore Stefano Pontecorvo e la collaborazione dell'aviazione pakistana

Di Luca Andreazza - 03 March 2019 - 15:46

TRENTO. Sono riprese le operazioni di soccorso sul Nanga Parbat, ma tutto è stato nuovamente rimandato a causa del maltempo, il tentativo è previsto per domani. Gli elicotteri hanno ottenuto l'autorizzazione definitiva al decollo e volo fino al campo base K2 dopo l'intervento dell'ambasciatore Stefano Pontecorvo e la collaborazione dell'aviazione pakistana.

 

I velivoli hanno effettuato il volo in assetto di massima allerta in quanto la zona del K2 corre lungo il confine con l’India: i piloti hanno volato radenti le morene del Baltoro fino a raggiungere il campo base e caricare Alex TxikonIgnacio De Zuloaga e Felix Criado, oltre al medico Josep Sanchis.

 

Il gruppo porta inoltre in quota tutta l’attrezzatura utile per effettuare una perlustrazione della montagna, droni compresi. L'elicottero però per ragioni di sicurezza è dovuto rientrare. Domani, meteo permettendo, è previsto il sorvolo tecnologico dello Sperone Mummery, dove presumibilmente sono dispersi Daniele Nardi e Tom Ballard, dei quali non si hanno notizie da domenica scorsa.

 

Nel frattempo la raccolta fondi, lanciata dagli amici di Nardi, per sostenere le ingenti spese di soccorso hanno superato in 24 ore la barriera dei 100 mila euro sulla piattaforma gofundme (Qui raccolta fondi).


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 08:43

In vista delle festività natalizie il Governo ha introdotto nuove misure restrittive che fra le altre cose estendono l’effetto dei Dpcm già emanati. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse, mentre a ridosso del Natale saranno vietati anche quelli fra Comuni

03 December - 10:17

Il sindaco di Longarone Roberto Padrin ha comunicato la decisione di sospendere l'attività scolastica in presenza fino al 12 dicembre. I troppi casi registrati nel Comune del Bellunese hanno spinto l'amministrazione a decidere "un atto a tutela di bambini, genitori, nonni e personale delle strutture" per rompere la catena infettiva. "Decisione sofferta ma l'unica possibile"

03 December - 09:42

Sono diversi gli incidenti che hanno interessato il territorio altoatesino nella notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 dicembre. Le abbondanti nevicate cadute sulla provincia hanno imbiancato le strade, rendendole scivolose. Interventi dei vigili del fuoco si sono resi necessari a Silandro, Naz-Sciaves e Chiusa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato