Contenuto sponsorizzato

Paura per l'esame di maturità? A Trento arriva il ''Ripassone''

L'Area educativa della Fondazione museo storico del Trentino offre agli studenti e alle studentesse dell'ultimo anno di scuola superiore un ripasso complessivo e gratuito della storia del '900, in vista dell'esame di maturità

Pubblicato il - 17 maggio 2019 - 11:05

TRENTO. Manca circa un mese dall'inizio dell'esame di maturità. L'attesa inizia a farsi sentire e con essa anche l'agitazione.

 

Per arrivare preparati a questo importante appuntamento l'area educativa della Fondazione Museo storico del Trentino lancia “il Ripassone” . Il 23, il 28 e il 30 maggio, sarà offerto agli studenti e alle studentesse dell'ultimo anno di scuola superiore un ripasso complessivo e gratuito della storia del Novecento, in vista della maturità.

 

In tre incontri pomeridiani, che si terranno alle Gallerie, dalle 14.30 alle 17, un operatore didattico ripercorrerà i punti centrali del programma scolastico e sarà a disposizione per risolvere eventuali dubbi.

 

Si inizierà giovedì 23 maggio parlando de “La Grande guerra e il sorgere dei totalitarismi”. Il secondo appuntamento, invece, è per martedì 28 maggio con “La seconda guerra mondiale e il nuovo ordine post-bellico”, mentre giovedì 30 maggio si affronterà il tema de “La guerra fredda e la sua eredità”.

 

Gli studenti potranno partecipare in maniera gratuita e nel caso di dubbi potranno avere tutti i chiarimenti necessari. L'iniziativa è rivolta esclusivamente agli studenti dell'ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado. Per iscriversi è sufficiente compilare il seguente modulo online: https://forms.gle/4c1VJG6VcQQnFNpF6

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 18:59

Viene da chiedersi cosa avrebbero fatto i membri della giunta se le signore fotografate da Ivan Cristoforetti e messe su Twitter con frasi del tipo ''gran figueria'' o ''festa della prugna'' fossero state loro parenti. O se oggetto degli insulti (per i quali è stato bannato da molti) lanciati dallo stesso braccio destro di Spinelli fossero state persone a loro vicine. Forse avrebbero capito che questo è proprio quel tipo di comportamenti che nelle scuole ai nostri figli cerchiamo di spiegare che è sbagliato

24 maggio - 15:52

Sul retroscena svelato oggi da Il Dolomiti i consiglieri provinciali Filippo Degasperi e Giorgio Tonini hanno già presentato due interrogazioni. "Dalla Giunta dichiarazioni confuse''

24 maggio - 17:11

La donna dopo aver acquistato lo spray ha voluto provarlo. Sul posto si sono portati anche i vigili del fuoco che hanno evacuato un intero piano del centro commerciale di Pergine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato