Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ''Anche noi vogliamo dare una mano'' gli studenti delle superiori in campo per l'ospedale Santa Chiara

Hanno lanciato una raccolta fondi per la terapia intensiva del Santa Chiara di Trento. Sono gli studenti di seconda superiore del Liceo B. Russell di Cles

Pubblicato il - 18 marzo 2020 - 10:29

TRENTO. “La situazione è preoccupante e anche noi vogliamo fare la nostra parte”. Continua senza sosta la solidarietà del Trentino per aiutare gli ospedali e il personale sanitario nell'affrontare con gli adeguati strumenti il momento di emergenza creato dal coronavirus.

 

Ecco allora che accanto alla campagna lanciata dagli universitari (QUI L'ARTICOLO), che ha ormai raggiunto quasi i 300 mila euro, all'impegno messo da associazioni, aziende e privati a scendere in campo ora sono gli studenti delle scuole superiori. Questa volta a lanciare una nuova raccolta fondi sono i ragazzi della classe seconda scienze umane - economico sociale del liceo B. Russel di Cles.

 

“Visto la situazione – spiegano gli studenti – volevamo dare anche noi una mano e speriamo che la cittadinanza ci supporti in questa campagna”.

 

La campagna è stata avviata sul portale “gofundme.com” (Qui il link della raccolta) ed è spiegato che i fondi raccolti saranno utilizzati per aiutare la terapia intensiva dell'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

“Anche una piccola donazione è fondamentale – spiegano gli organizzatori della raccolta fondi - se non si vuole fare fare una donazione, si può magari condividere la campagna e contribuire a diffondere il messaggio".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato