Contenuto sponsorizzato

Posti auto comprati e inutilizzati, il M5S attacca: “Ipotesi di danno erariale”

Consegnata al presidente del Consiglio provinciale un'interrogazione sull'acquisto ed il mancato utilizzo di 52 posti auto per i dipendenti dell'ospedale di Rovereto. Non sarebbero stati finora utilizzati

 

Di Davide Leveghi - 22 luglio 2019 - 06:01

ROVERETO. Sono passati quasi due anni dall'acquisto da parte dell'APSS di 52 posti auto a sud dell'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto (corso Verona 10) per circa 1 milione di euro. Parcheggi che sarebbero dovuti servire, in teoria, ai dipendenti dell'ospedale ma che fino ad ora, a quanto pare, non sono stati mai messi loro a disposizione.

 

È questa l'accusa lanciata dai consiglieri 5 Stelle Alex Marini e Filippo Degasperi contenuta nell'interrogazione consegnata in giornata 16 luglio al presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder. Sull'operato dell'APSS i pentastellati chiedono di fare chiarezza, in virtù anche del fatto che questa, essendo rimasti nel tempo inutilizzati i parcheggi, avrebbe tentato di metterli a disposizione prima gratuitamente poi previo deposito cauzionale di 20 euro ai parenti dei ricoverati in lungodegenza o affetti da patologie croniche- in particolare per i ricoverati di ortopedia, chirurgia generale, ostetricia, pediatria, anestesia e rianimazione, pronto soccorso, medicina interna, DH oncologico, geriatria e neurologia, oltre che per i fruitori di
DH, Day Surgery, donne che accedessero all'ospedale per visite e altro di simile).

All'acquisto alla Società Ciro S.r.l. di Rovereto, avvenuto nel settembre 2017, dei 52 posti auto non sarebbe fino ad ora seguita alcuna fruizione degli stessi o alcuna messa a disposizione a chi lavora quotidianamente nell'ospedale. Da questo è partita dunque l'interrogazione, che se confermasse la realtà suddetta porrebbe le basi per un'ipotesi di danno erariale nei confronti della Provincia vista l'immobilizzazione di 1 milione di euro (936.000,00 più i.v.a., pari ad euro 1.029.600,00). Il M5S ha richiesto a riguardo di fare chiarezza, indagando sull'effettivo mancato utilizzo dei parcheggi, chiedendo poi quali uso e tempistiche si prevederebbero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 novembre - 19:43

La miccia si accende per il post su Facebook di un allevatore del perginese. Da lì le risposte piccate dei sindaci di Frassilongo e Pergine con quest'ultimo che rimuove tutto. A far da paciere il primo cittadino di Palù, che però si toglie qualche sassolino

11 novembre - 19:37

Il partito secessionista ha celebrato l'anniversario dell'arrivo delle truppe italiane al Brennero apponendo sul cippo di confine un sacco con una scritta rivendicativa. "Il Brennero è e resterà un confine ingiusto che ha diviso il Tirolo, incatenando i sudtirolesi a uno stato straniero, al quale non volevano appartenere". Non è la prima volta che il confine italo-austriaco finisce al centro delle iniziative della Südtiroler Freiheit

11 novembre - 13:46

Il blocco di una corsa avvenuto settimana scorsa nei pressi di Mezzana aveva spinto la consigliera Lucia Coppola a depositare un'interrogazione per comprendere le motivazioni e gli eventuali problemi di manutenzione. Questioni che da Trentino Trasporti vengono considerate però imprevedibili e dovute a condizioni meteorologiche eccezionali 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato